C'era una volta a... Hollywood cinematographe.it

C’era una volta a… Hollywood, la nona (e forse ultima) pellicola di Quentin Tarantino con protagonisti Leonardo Di Caprio, Brad Pitt e Margot Robbie, racconta le peripezie di Rick Dalton (Di Caprio), della sua controfigura Cliff Booth (Pitt) e dell’attrice Sharon Tate (Robbie) nella Hollywood del 1969, su cui aleggia lo spettro di Charles Manson e della Strage di Cielo Drive.

Un’ode al cinema Hollywoodiano, è una di quelle pellicole meta-cinematografiche che ogni regista, da Fellini con  (1963) a Wenders con Lo stato delle cose (1982), passando per Tornatore con Nuovo Cinema Paradiso (1988) fino ad Anderson con Boogie Nights (1997), decide di scrivere e dirigere a un certo punto della carriera, come un voler ringraziare il cinema, ridandogli un pezzetto della propria arte. È stato così anche per Tarantino con C’era una volta a… Hollywood, in quella che probabilmente era la pellicola che sognava di mettere in scena sin dai suoi primi giorni da commesso di videoteca, affascinato dagli Spaghetti-Western di Leone e Corbucci, e dai Jidai-geki di Kurosawa – che potrebbe tranquillamente fungere da passaggio di testimone per le generazioni future di cineasti.

C’era una volta a… Hollywood: l’amore di Tarantino per il cinema ha il volto di Rick Dalton

C'era una volta a... Hollywood cinematographe.it

La celebrazione di Tarantino verso il cinema in C’era una volta a… Hollywood si incarna così nella figura del Rick Dalton di Leonardo Di Caprio, di cui il regista crea una dettagliata filmografia tra alti e bassi – un solido background – per non limitarsi unicamente a omaggiare il cinema di quel periodo, piuttosto a creare qualcosa che ne abbia fatto parte.

Dalton, emerso grazie a una serie TV Western denominata Bounty Law (1959-1963) per poi lasciare lo show per puntare dritto al cinema – chiaro omaggio al percorso di carriera di Clint Eastwood che sbocciò definitivamente con il serial Rawhide in onda per sei stagioni dal 1959 al 1966, prima del grande salto con la Trilogia del Dollaro Leoniana. Ma Dalton non è fortunato come Eastwood, e Tarantino decide infatti di alzare la posta in gioco in C’era una volta a… Hollywood. La scelta di lasciare Bounty Law infatti, a detta del suo agente Martin Schwarz (interpretato da Al Pacino), risulta infelice e nel febbraio del 1969 Dalton compare come guest star come il “cattivo di turno” per una serie di show televisivi; nulla che gli permetta tuttavia di fare il salto di qualità tanto ambito.

Una promessa del cinema disattesa quindi, che spinge Dalton in C’era una volta a… Hollywood – dopo il mancato ingaggio come protagonista ne La grande fuga (1963), di John Sturges a favore di Steve McQueen – verso l’alcolismo corroborato dall’ansia. Ma è il cinema ancora una volta a dargli una mano, con l’ingaggio in una pellicola di Roman Polanski – suo vicino di casa assieme alla moglie Sharon Tate e in una chiamata dall’Italia per una parte importante in uno Spaghetti-Western da girare a Roma – proprio come Eastwood. E al suo fianco sempre l’amico e sua controfigura Cliff Booth, un’amicizia che Tarantino ha modellato in C’era una volta a… Hollywood sulla base del rapporto – oramai storico – tra Burt Reynolds e la sua controfigura Hal Needham.

C’era una volta… a Hollywood: Quentin Tarantino e il cast svelano i retroscena

C'era una volta a... Hollywood cinematographe.it

Ecco la filmografia completa di Rick Dalton (1959-1970) in C’era una volta a… Hollywood:

  • Operazione Dyn-O-Mite! (1970) – Jason
  • Hell’s Boats (1970) – Lt. Cmdr. Jeffords
  • Red Blood, Red Skin (1970) – Romeo Douglas
  • Nebraska Jim (1970) – Nebraska Jim
  • Kill Me Quick, Ringo, Said The Gringo (1969) – Ringo
  • Lancer (TV Series) (1969) – “Pilot” – Caleb DeCoteau
  • F.B.I. (TV Series) (1969) – “All The Streets Are Silent” – Michael Murtaugh
  • Land of the Giants (TV Series) (1968) – “Capture” – Dr. David Hellstrom
  • Bingo Martin (TV Series) (1967) – “Heck to Pay” – Rocky Ryan
  • The Green Hornet (TV Series) (1967) – “Hornet Hunter” – Thompson Shaw
  • Tarzan (TV Series) (1967) – “Jewel of the Jungle” – Brick Bedford
  • Salty, The Talking Sea Otter (1967) – Jed Martin
  • The 14 Fists of McClusky (1966) – Sgt. Mike Lewis
  • Tanner (Film tv) (1965) – Joe Tanner
  • Hullabaloo (Serie tv) (1965) – Guest Star, sé stesso
  • Hellfire, Texas (1964) – Major Travis Jackson
  • Big Game (1963) – Randy Wilson
  • Commanche Uprising (1961) – Lt. Warwick Winston
  • Red Apple Cigarettes Commercial – sé stesso
  • Bounty Law (Serie tv) (1959-1963) – Jake Cahill

C'era una volta a... Hollywood cinematographe.it

Di cui, Nebraska Jim (1970) e Kill me quick Ringo, said the Gringo (1970) con protagonista Rick Dalton in C’era una volta a… Hollywood, da intendere come degli omaggi a Navajo Joe (1966), di Sergio Corbucci con Burt Reynolds come protagonista, e Una pistola per Ringo (1965), di Duccio Tessari, con Giuliano Gemma come protagonista.

Quentin Tarantino in 8 scene: le migliori dei suoi film

La carriera di Dalton in C’era una volta a… Hollywood quindi, da gran lavoratore e stacanovista, ma certamente non da stella del firmamento, la cui opportunità di lavorare con Corbucci è motivo di vanto, ma con il grande rimpianto di non aver mai acciuffato l’opportunità della vita, il ruolo di Virgil Hilts – andato poi a McQueen – nella sopracitata pellicola di Sturges. Nonostante l’ansia e i problemi d’alcolismo però, Dalton è stato certamente un attore di talento, tanto da essere osannato dalla sua giovane co-star Trudi Fraser (interpretata da Julia Butters) in Lancer (1969), dove interpretava il ruolo di Caleb DeCoteau.

C’era una volta a… Hollywood, il nono film di Quentin Tarantino, verrà rilasciato nelle sale cinematografiche italiane il 18 settembre 2019. Ecco la trama:

Rick Dalton, attore televisivo di telefilm western in declino, e la sua controfigura Cliff Booth cercano di ottenere ingaggi e fortuna nell’industria cinematografica al tramonto dell’età dell’oro di Hollywood

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto