Justice League: deludente l’esordio al Box Office USA

L'esordio negli Stati Uniti di Justice League non fa urlare di gioia la Warner, chiudendo due milioni sotto rispetto alle aspettative dello studio.

Sicuramente la Warner puntava molto su Justice League, con un cast stellare e una produzione mastodontica alle spalle, sostenuta da una massiccia campagna marketing.

A quanto pare, però, nonostante la buona partenza, il cinecomic DC non sta registrando incassi pari alle aspettative; finalmente sono uscite le cifre effettiva del Box Office statunitense e Justice League ha esordito con 94 milioni di dollari, circa due milioni in meno rispetto a quanto la Warner aveva pronosticato. Paragonandolo ai precedenti titoli del DCEU, la situazione non migliora con $103.3 milioni portati a casa da Wonder Woman, $133.7 milioni da Suicide Squad, $166 milioni da Batman v Superman: Dawn of Justice e $116 milioni da L’uomo d’acciaio.

[amazon_link asins=’B075XNTZ5J,B01BQ8T9EM,1785656813,B071ZB543B,1401272266,B076T9TZW3,B0188S6GUS’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’80f375c6-ce1a-11e7-acc1-73bb9d2b01f2′]

A livello internazionale, Justice League ha incassato $185.5 milioni, con Cina, Brasile, Regno Unito, Messico, Corea, Russia, Australia e Francia tra i mercati più fruttuosi. Secondo le più recenti stime, il film dovrà vendere biglietti per un totale di un miliardo di dollari per consentire alla Warner di andare in pari, riuscendo dove nessun cinecomic del DCEU è riuscito finora.

Diretto da Zack Snyder e ultimato da Joss Whedon, Justice League vede protagonisti Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Ezra Miller, Jason Momoa e Ray Fisher, rispettivamente nei panni di Batman, Superman, Wonder Woman, The Flash, Aquaman e Cyborg. Il prossimo titolo DC ad arrivare nelle sale sarà Aquaman, diretto da James Wan, dedicato al supereroe di Atlantide e la cui uscita italiana è fissata al 1° gennaio 2019.

Articoli correlati