Tutti i film Fox che la Disney ha deciso di cancellare

Ecco tutti i film che erano previsti dalla Fox e che la Disney ha deciso di cancellare dopo l'acquisizione dello studio di Los Angeles dello scorso anno.

- Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2019 17:49 - Tempo di lettura: 6 minuti

Una mastodontica operazione da 71,3 miliardi di dollari ha visto la Disney assorbire la Fox, una delle più grandi società di intrattenimento del pianeta, nonché alcuni dei marchi più popolari, tra cui Avatar, X-Men, I Simpson, National Geographic e molto altro. La fusione rimane molto controversa e preoccupante per molte ragioni, ma ora che è stata scolpita nella pietra, non si può fare a meno di focalizzarsi sulle decisioni che la Disney sta prendendo in merito ai progetti previsti dalla Fox.

Oltre ai franchise di grande nome, alle reti e ai marchi, l’accordo con la Fox ha consegnato alla Disney una lista di film, prodotti e non, da inserire nel programma esistente. Sappiamo già della conferma di alcuni film attesi, come X-Men: Dark Phoenix e New Mutants, dell’intenzione di trovare le date giuste per l’uscita di titoli importanti come Avatar, in modo che non entrino in conflitto con Star Wars e il Marvel Cinematic Universe, e, infine, della decisione definitiva di cancellare alcuni film previsti dalla precedente proprietà.

Ci sono varie ragioni per cui uno studio come la Disney potrebbe voler cancellare titoli Fox precedentemente previsti. Dalla valutazione dei costi a quella del brand, fino alla previsione dei guadagni e l’analisi della conformità al resto della strategia aziendale. Quel film che la Fox pensava avrebbe fatto bene, potrebbe avere successo anche come prodotto Disney, dove le aspettative e la politica di marketing sono totalmente diverse? Quel film per famiglie a cui la Fox ha dato il via libera non sarebbe solo altra concorrenza non necessaria per film Disney simili già in produzione? C’è una reale opportunità per un certo film Fox di essere inserito in un franchising Disney o, perché no, avviarne uno proprio?

Secondo The Hollywood Reporter, il capo degli studios della Disney, Alan Horn, sta passando in rassegna uno per uno tutti i prodotti Fox e nessun film è veramente al sicuro. Un produttore coinvolto in un film dello studio di Los Angeles ha spiegato: “Ora come ora stiamo solo iniziando a vedere come tutto questo nuovo consolidamento cambierà il modo in cui i film potranno avere il via libera ed essere realizzati“. La rivista statunitense afferma anche che per alcuni film è quasi garantito il via libera dalla Disney, tra cui il prequel di Kingsman e il remake di Steve Spielberg del musical West Side Story, anche se quest’ultimo sembra essere su un terreno instabile. Tuttavia, ci sono alcuni titoli, sia maggiori che minori, che sono già stati bloccati.

Questo non vuol dire che i film che seguono non potranno mai vedere la luce in una qualche altra forma; ma, al momento della stesura di questo articolo, questi sono i titoli Fox che la Disney ha deciso di non portare avanti.

1. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: Guardia d’Onore

Le grandi produzioni cinematografiche vengono cancellate di continuo, di solito senza che il pubblico lo sappia, ma provoca comunque scalpore quando uno studio chiude un film due settimane prima che la produzione inizi. Questo è stato il caso di Guardia d’Onore, un adattamento di alto profilo della serie a fumetti di Boom! Studios, il cui annuncio da parte della Fox fu accolto con grande entusiasmo.

Ad accompagnare Guardia d’Onore erano previsti grandi nomi: Matt Reeves (The Batman) come produttore, Wes Ball, della serie The Maze Runner, come regista e infine nel cast erano previste le presenze di Idris Elba e Andy Serkis. L’epica storia dei topi cavalieri e delle loro battaglie medievali sembrava poter costituire qualcosa di veramente unico nell’attuale mercato. Tuttavia sembra che il progetto, per cui era previsto un budget di 170 milioni di dollari, rappresentasse un rischio troppo grande per la Disney.

2. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: Gambit

La realizzazione di Gambit era prevista molto prima che la Disney mettesse le mani sulla Fox. Il film solista di uno degli X-Men più amati, che non ha mai avuto il suo momento di gloria sul grande schermo, era in sviluppo da molti anni. Sembrava che il progetto potesse decollare a un certo punto, dato l’ingaggio di Channing Tatum, ma, dopo l’incoraggiante notizia, ricadde il silenzio e, una volta annunciata l’acquisizione della Fox, lo stop al progetto apparve inevitabile.

Le strategie della Disney per la serie degli X-Men sono avvolte nel mistero: è stato ipotizzato l’inserimento della serie nel MCU, ma, comunque vada, ci sarà un riavvio totale che non include nessuno dei cast precedenti dei film Fox. Ciò significa addio a Channing Tatum e a qualunque cosa i piani originali prevedessero per Gambit.

Se il personaggio apparirà nel MCU, allora sarà qualcosa di completamente nuovo.

3. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: On the come up

Il romanzo giovanile di Angie Thomas, The Hate U Give. Il coraggio della verità, è stato un fenomeno editoriale quando debuttò nel febbraio 2017. Il libro, che racconta la storia di una giovane donna di colore che vede la sua amica uccisa da un agente di polizia, scatenando così delle proteste nella sua città natale, è diventato un best-seller del New York Times, rimasto al primo posto della classifica YA per 50 settimane. Fox 2000 ha acquisito i diritti del libro per un film e le aspettative per l’adattamento furono da subito molto alte. Ma, nonostante abbia ricevuto una forte valutazione positiva dalla critica, non ha riscosso per nulla successo al botteghino e The Hollywood Reporter stima che il film “abbia perso dai 30 ai 40 milioni di dollari, nonostante un modesto budget di 23 milioni e una spesa di marketing intorno ai 30.

Ciò ha messo a rischio un adattamento del secondo romanzo della Thomas, On the Come Up, che comunque venne programmato da Fox 2000… Prima che di essere cancellato dalla Disney.

4. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: News of the World

Un certo numero di film è scomparso dopo che la Disney ha deciso di ritirare il marchio “Fox 2000”, specializzato su prodotti per un target più adulto e con budget medi.

Un titolo importante colpito dalla decisione è News of the World, un dramma che avrebbe riunito Tom Hanks con il suo regista in Captain Phillips – Attacco in mare aperto, Paul Greengrass. Basato sul romanzo bestseller di Paulette Jiles, News of the World: A novel, che racconta la storia del Capitano Jefferson Kyle Kidd, un precursore dei moderni telegiornali, con il compito di riunire una bambina di dieci anni alla sua famiglia.

Il film vedrà comunque la luce perché la Universal ha preso in carico il progetto poco dopo che Fox 2000 ha chiuso.

5. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: Foster

Il destino dello studio di animazione Fox, Blue Sky, è stato nei pensieri di molti appassionati di cinema quando ne è stata annunciata l’acquisizione. Cosa farà la Disney con uno dei suoi concorrenti, dato che loro e la Pixar sono i re indiscussi dei film d’animazione? Anche se lo studio non è stato ancora ufficialmente chiuso, la rimozione dal programma di uno dei suoi film in uscita non è certo una buona notizia per il suo futuro.

Foster doveva essere il primo film Blue Sky diretto da una donna, Karen Disher, che aveva lavorato alla serie televisiva di culto Daria. Un fantasy d’avventura su una ragazza delusa dalla fine della sua serie di libri fantasy preferita e che si ritrova trascinata in un mondo mistico insieme all’autore della serie. A supporto c’erano Benj Pasek e Justin Paul, il team musicale di La La Land e The Greatest Showman, che si sarebbero occupati delle canzoni originali.

Purtroppo, questo titolo sembra destinato a diventare un ennesimo “What if?”.

6. I film Fox che la Disney ha deciso di cancellare: film Marvel Fox senza titolo

Alcuni film Marvel ancora senza titolo avevano già una loro data ipotetica nel calendario di uscite della Fox che, proprio come la Disney, era solita pianificare con grande anticipo le uscite targate Marvel e non solo. Questa è una tattica comune usata dai principali studi per prenotare i vari posti disponibili sul calendario prima che l’anno diventi troppo affollato e, nel caso delle uscite Fox, non avremmo mai delucidazioni sulle date scelte e, soprattutto, sui film previsti.

Le voci parlavano di futuri film sugli X-Men e sui Fantastici Quattro, oltre a un film sul Dottor Destino, per gentile concessione di Noah Hawley di Legion, ma nulla era stato confermato prima che la notizia dell’acquisizione arrivasse. È inevitabile che la Disney faccia qualcosa dei personaggi Marvel della Fox (i quali pare abbiano costituito un incentivo per l’acquisizione dello studio), ma qualunque cosa accada sarà di sicuro una nuova era per i franchising sopracitati.