X-Men: Dark Phoenix – il futuro dei film sui mutanti nell’Universo Marvel

Progetti abbandonati, progetti che restano, l'espansione del MCU e l'irriverenza di Deadpool: qual è ora il futuro degli X-Men nell'Universo Marvel?

- Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2019 20:24 - Tempo di lettura: 6 minuti

Nel 2000 la 20th Century Fox ha dato il via alla serie basata sui personaggi della Marvel, gli X-Men, contribuendo a dare forma alle loro storie ormai da due decenni. L’approccio radicato, ma leggermente futuristico dei film con protagonisti i mutanti, si adattava bene a ciò che il pubblico sembrava desiderare dalle avventure con protagonisti il Professor X, Magneto e il resto dei personaggi, sebbene dall’inizio il franchise sia molto cambiato e abbia ampliato notevolmente il proprio spettro d’azione.

La saga, al suo principio, debuttò con due film solidi e di successo, che si conclusero però con il meno convincente X-Men – Conflitto finale nel 2006, che ne chiuse la trilogia iniziata con Bryan Singer. La Fox decise comunque di continuare ad attingere dal pozzo degli X-Men, dando al Wolverine di Hugh Jackman, star indiscussa della saga, un film tutto suo che esplorasse le origini del suo personaggio. Anche questa linea, però, non riuscì a sortire gli effetti desiderati, decidendo così di riavviare la serie e facendolo con una nuova squadra in X-Men – L’inizio, film uscito nel 2011. Seppur essendosi diramato in più direzioni, dando spazio a due film indipendenti sulla figura di Deadpool e arrivando fino alla classe di Logan – The Wolverine di James Mangold, il nucleo del franchise è sempre stato la serie principale.

Il futuro degli X-Men dopo Dark Phoenix?

x-men dark phoenix, cinematographe.it

X-Men: Dark Phoenix è il quarto capitolo della nuova saga dei mutanti e settimo film in assoluto della loro mitologia cinematografica. Un blockbuster che segna la fine di un’era, vista l’acquisizione da parte della Disney della 20th Century Fox e perciò la cessione dei diritti dei personaggi degli X-Men. Decisione che ha portato alla conclusione dei progetti pianificati per il continuo possibile della serie, e che lancia verso una prospettiva del tutto nuova.

Diciannove anni dopo il successo al cinema del primo X-Men arriviamo dunque a X-Men: Dark Phoenix, film di Simon Kingberg che non vedrà la chiusura della prima era dei nuovi mutanti, ma il definitivo addio. Film che, soprattutto all’estero, sta racimolando una serie di recensioni per lo più negative, sintomo che l’adattamento della Dark Phoenix Saga non è riuscito a convincere a pieno e indicando un’ulteriore delusione verso i risvolti che ha preso la serie. La Fox, inizialmente, aveva sperato di poter rendere X-Men: Dark Phoenix il punto da cui partire con una nuova trilogia sui giovani mutanti, piano abbandonato come più o meno un’altra dozzina di progetti sugli X-Men che la 20th Century Fox sembrava avere in sviluppo.

Non solo X-Men: quei mutanti dallo stile horror – New Mutants e il rinvio al 2020new mutants x-men, cinematographe

Mentre, quindi, la serie principale si è conclusa e nessun film entrerà in produzione, la Fox ha ancora dalla sua un asso nella manica: New Mutants. L’opera sembra essere un film horror in stile casa infestata a basso budget e con i superpoteri. Questa è, almeno, l’impressione che il primo trailer del film ha dato, ormai più di diciotto mesi fa dalla sua uscita. Sembra che il film avesse bisogno di ulteriori riprese e che queste avrebbero dovuto aggiungere ancora più orrore al resto della pellicola.

Sembra però che i reshoot del film non siano ancora stati girati a causa della fitta rete di impegni di due delle attrici più note del cast, Anya Taylor Joy e Maisie Williams. Dopo i molteplici ritardi, il film diretto da Josh Boone è attualmente programmato per l’aprile del 2020, con le riprese che dovrebbero avere luogo entro la fine dell’anno, a meno che i piani sotto la nuova direzione Disney non cambino nuovamente. Sarà quindi con New Mutants che la Fox saluterà definitivamente i suoi mutanti.

Se la notizia della conclusione dei film Fox sugli X-Men vi rattrista, non dovete però disperare, perché per i mutanti non si tratta propriamente di una fine. Saranno adesso i Marvel Studios a riportare sul grande schermo i personaggi degli X-Men, visto che la società supervisionata da Kevin Feige fa parte delle conquiste Disney. È interessante notare che, anche se la Marvel non ha mai avuto accesso ai diritti sui mutanti, Feige ha già avuto a che fare con loro, avendo lavorato al tempo ad alcune produzioni dei passati film sugli X-Men. Non solo mutanti, ora Kevin Feige può immaginare anche un’espansione del MCU con i Fantastici Quattro, anche loro passati sotto l’ala Marvel/Disney.

Prossime uscite per gli X-Men, teorie e le Fasi Quattro e Cinque del MCUx-men, cinematographe.it

Pur se emozionati da cosa potrà diventare adesso il MCU con l’arrivo dei nuovi, ma ben conosciuti personaggi, per gli X-Men la Marvel non ha ancora nessun piano, ma è previsto un completo riavvio delle storie che li riguardano. Le pellicole future sembra che coinvolgeranno i protagonisti chiave degli X-Men e le narrazioni già nate del MCU. Ci sono anche delle teorie che già girano tra i fan, come quella che suggerisce che i mutanti sono stati creati dalle radiazioni dello schiocco delle dita di Thanos o che sono emersi direttamente dal multiuniverso. Questi piani sul futuro dei film non verranno però probabilmente discussi fino a quando New Mutants non arriverà nei cinema, così che tra Disney e Fox non vada creandosi alcuna confusione.

Certo è impossibile, al momento, poter prevedere i piani prossimi della Marvel sugli X-Men e si aspetterà una presentazione completa sul da farsi dei personaggi. Ad ora i Marvel Studios stanno ultimando i piani per la Fase Quattro del MCU, che inizierà con i film Black Widow e The Eternals in uscita il prossimo anno. Oltre il 2020, sono previsti Black Panther 2, Shang-Chi, Doctor Strange 2, Guardiani della Galassia Vol. 3 e altro che, però, è ancora da rilasciare. Questi sono i maggiori titoli che dovrebbero coprire la Fase Quattro del MCU, il che rende improbabile la comparsa degli X-Men se non fino alla Fase Cinque.

Anche se, però, il primo film sugli X-Men della Marvel potrebbe non avvenire nella Fase Quattro, non è detto che la Marvel non possa iniziare a introdurre qualche personaggio o degli elementi determinanti sui mutanti già prima del loro debutto. Detto ciò, è da considerare anche la possibilità che la Marvel voglia lasciare un po’ di respiro agli X-Men, che per diciannove anni hanno riempito i cinema di tutto il mondo. Seguendo, inoltre, l’arrivo di New Mutants ad aprile del 2020, si nota come ciò potrebbe significare una pausa sui mutanti della Marvel per i prossimi due anni, pausa che segnerebbe lo scavalcamento definitivo della Fase Quattro del MCU.

Il futuro degli X-Men: Deadpool è ora un personaggio Disney?

deadpool, x-men cinematographe.it

Curioso è lo sviluppo che un personaggio come Deadpool, separato dal contesto usuale degli X-Men, può intraprendere in questa nuova era Disney. Ryan Reynolds ha dato vita a un protagonista che ha saputo elettrizzare il pubblico con i suoi due film stand alone e, soprattutto, slegati dall’universo dei mutanti, che insieme hanno raggiunto 1,6 miliardi di dollari in tutto il mondo. Ma, secondo l’amministratore delegato della Disney Bob Iger e Kevin Feige, Deadpool e i suoi fan non devono avere paura, perché il comportamento sboccato del personaggio dovrebbe rimanere intatto. La domanda, però, è in quale modo ciò adesso potrà avere luogo.

Lo stile comico e l’eccessiva violenza di Wade Wilson non si fondono alla perfezione con il tradizionale ritrovo per famiglie che crea la Marvel, e anche se recentemente Reynolds ha eseguito un test per PG-13 con Once Upon A Time In Deadpool, tutti i segnali indicano che la natura intrinseca del suo personaggio è impossibile da cambiare. Ciò mette sia la Marvel Studios che la Disney nella posizione di dover decidere se rimanere o meno nel proprio universo o fondersi definitivamente insieme. Se, infatti, il MCU riuscirà a tenersi fuori dall’incredibile presa del magnate Topolino, Deadpool potrebbe mantenere l’incredibile libertà che ha avuto stando sotto la Fox. Pur funzionando benissimo come anti-eroe in solitaria, l’introduzione di Deadpool nei piani Marvel potrebbe però portare il protagonista a incontrarsi con altri personaggi iconici e rendere così ancora più spassose le sue avventure.

Il futuro degli X-Men dopo Dark Phoenix è sicuramente complicato, pieno di domande. C’è la fine dell’esperienza Fox, ma anche un futuro promettente con la Marvel. Per adesso bisogna soltanto aspettare di vedere esattamente cosa questo comporterà in termini di film e piani di lavorazione.

X-Men: Dark Phoenix – il finale originale era simile a Captain Marvel

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto