La Befana vien di Notte: tutto quello che dovete sapere sul film con Paola Cortellesi

Tutto quello che dovete sapere su La Befana vien di notte, il film con Paola Cortellesi e Stefano Fresi, al cinema dal 27 dicembre.

- Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2018 19:52 - Tempo di lettura: 6 minuti

Il Natale è ormai alle porte e quest’anno il tanto amato Babbo Natale dovrà fare i conti con una signora pronta a tutto pur di far valere le sue ragioni, la fantastica Befana, che avrà il volto della sempre brillante Paola Cortellesi, al cui fianco troveremo Stefano Fresi. L’attrice infatti sarà presto nelle nostre sale con La Befana Vien di Notte, il nuovo film diretto da Michele Soavi, in arrivo al cinema il prossimo 27 dicembre grazie a Lucky Red.

Una favola natalizia per grandi e piccini che per una volta, cercherà di accantonare il panciuto signore dalla barba bianca per dare lustro alla dolce vecchietta che vola sulla sua scopa. La Befana Vien di Notte è il nuovo film di Natale, capace di reinterpretare la tradizione con originalità, dando vita ad un nuovo genere: il “Cinecarbone”. Ecco tutto quello che dobbiamo sapere prima di scoprire la nuova divertente avventura della Befana!

1. La Befana Vien di Notte: trailer e trama del film

Paola è una maestra di scuola elementare con un segreto da nascondere: bella e giovane di giorno, di notte si trasforma nell’eterna e leggendaria Befana! A ridosso dell’Epifania, viene rapita da un misterioso produttore di giocattoli. Il suo nome è Mr. Johnny e ha un conto da saldare con Paola che, il 6 Gennaio di vent’anni prima, gli ha inavvertitamente rovinato l’infanzia… Sei compagni di classe assistono al rapimento e dopo aver scoperto la doppia identità della loro maestra decidono di affrontare, a bordo delle loro biciclette, una straordinaria avventura che li cambierà per sempre. Tra magia, sorprese e risate, riusciranno a salvare la Befana?

2. La Befana Vien di Notte: conosciamo il cast

La Befana Vien di Notte è una vera e propria favola moderna e divertente, che vedrà l’attrice Paola Cortellesi alle prese con uno dei personaggi più iconici del mondo, quello della Befana, spesso poco considerata in confronto al tanto amato Babbo Natale. Il film cercherà di celebrare il lato femminile delle feste, dando alla vecchia signora con la scopa un ruolo primario: una missione alla quale Paola Cortellesi ha deciso di contribuire. Qui in una doppia veste, quella di maestra elementare di giorno e di Befana di notte, l’attrice torna al cinema dopo il successo di film come Qualcosa di nuovo di Cristina Comencini e i due lungometraggi diretti da Riccardo Milani, Mamma o papà? e Come un gatto in tangenziale. Da sempre volto simbolo della commedia italiana, l’attrice romana ha però dimostrato più volte di saper interpretare perfettamente anche personaggi più complessi, protagonisti di storie drammatiche. L’attrice infatti ha preso parte a film come Piano, solo, Il posto dell’anima e Gli ultimi saranno gli ultimi. Con all’attivo un Globo d’Oro, un Nastro d’Argento e un David di Donatello, oltre a tante candidature, Paola Cortellesi è pronta per salire sulla scopa e diventare la protagonista del nuovo film di Natale.

A complicare la vita alla simpatica vecchietta ne La Befana Vien di Notte sarà il produttore di giocattoli Mr. Johnny, interpretato da Stefano Fresi. L’attore romano è noto soprattutto per il suo ruolo di Alberto Petrelli nella fortunata trilogia di Smetto quando voglio, firmata da Sydney Sibilia. Nei panni del geniale laureato in chimica, costretto però a lavorare come lavapiatti in un ristorante cinese, Fresi è riuscito a conquistare il pubblico, diventando uno dei protagonisti più amati della serie e conquistando anche una candidatura ai David di Donatello come Miglior attore non protagonista. Dopo aver debuttato sul grande schermo nel 2005 in Romanzo Criminale di Michele Placido, Fresi ha preso poi parte a tantissime commedie, riuscendo sempre a far divertire e ad entrare nel cuore degli spettatori. Tra i suoi film ricordiamo Nessuno mi può giudicare, Viva l’Italia, Noi e la Giulia, Forever Young e Sconnessi.

3. La Befana Vien di Notte: chi sono Michele Soavi e Nicola Guaglianone

La Befana Vien di Notte porta la firma di Michele Soavi, regista milanese che torna al cinema misurandosi per la prima volta con una storia fantastica e fiabesca. La carriera di Soavi infatti inizia all’insegna dell’horror, al fianco di uno dei più grandi maestri italiani del genere, Dario Argento. Nel 1987 dirige il suo primo film, Deliria, prodotto da Joe D’Amato e che riscuote un grande successo, mentre nel 1989 torna al cinema con La Chiesa, questa volta scritto e prodotto proprio da Argento. Negli anni seguono poi gli horror La setta e Dellamorte Dellamore, con il quale però non riscuote il successo sperato. Dopo essersi dedicato per diverso tempo alla televisione, dirigendo fiction molto apprezzate dal pubblico come Ultimo – La sfida, Francesco, Nassiriya – Per non dimenticare e Rocco Schiavone, il regista torna sul grande schermo con Arrivederci amore, ciao e Il sangue dei vinti. La Befana Vien di Notte rappresenta la sua ennesima sfida, per la quale ha potuto contare sull’appoggio dello sceneggiatore Nicola Guaglianone.

Da sempre al fianco del regista Gabriele Mainetti, Nicola Guaglianone è la mente dietro il grande successo di Lo chiamavano Jeeg Robot, vincitore di ben sette David di Donatello. Al suo attivo lo sceneggiatore ha poi tanti altri titoli, tutti reduci da un ottimo successo, come Indivisibili, premiato ai David di Donatello nel 2017, L’ora legale di Ficarra e Picone, Benedetta follia di Carlo Verdone, Sono tornato di Luca Miniero e In viaggio con Adele di Alessandro Capitani. Con La Befana Vien di Notte anche Nicola Guaglianone ha scelto di mettersi a lavoro per garantire alla Befana il suo giusto posto tra i protagonisti di queste Feste, cercando di spodestare una volta per tutte quel panciuto di Babbo Natale.

4. La Befana Vien di Notte e la trasformazione di Paola Cortellesi

L’impresa di Paola Cortellesi non è stata di certo semplice: dare vita alla celebre vecchietta tanto amata dai bambini, che da secoli ormai porta dolci a quelli più buoni e carbone a chi invece non si è comportato tanto bene, ha richiesto un grande sacrificio. Per realizzare il volto della Befana infatti sono servite quasi 5 ore di sessione di trucco, il cui risultato però è stato veramente fantastico.

La stessa attrice si è detta entusiasta del make-up che, nonostante proponga un naso spropositato e le cambi profondamente i lineamenti, le ha permesso di assecondare tutte le sue espressioni, senza limitarla ma anzi dandole una grande libertà di esprimersi. La Befana Vien di Notte può contare quindi non solo sulle qualità del suo cast artistico, ma anche sulle capacità di quello tecnico che, grazie al suo enorme lavoro, ha tutte le carte in regola per fare di questo film un vero film di Natale, in grado di diventare un nuovo classico per le generazioni più giovani.

5. La Befana Vien di Notte: dove è stato girato? Le location del film

Come tutti i film di Natale che si rispettino, anche ne La Befana Vien di Notte non poteva mancare la neve e l’ambientazione fiabesca e, per ricreare perfettamente le atmosfere natalizie, l’Alto Adige si è rivelata la scelta più indicata. Ad occuparsi della selezione delle location è stata la location scout e location manager altoatesina Debora Scaperrotta, il cui lavoro ha richiesto già da settembre 2017 un grande impegno. Scaperrotta si è infatti messa all’opera fin da subito per scovare i boschi, i vicoli e le abitazioni perfette per il film e che potessero rispondere al meglio alle esigenze di regia.

Lo scopo era quello di dare alle atmosfere de La Befana Vien di Notte un sapore magico e per la ricerca la location manager ha lavorato a stretto contatto con lo scenografo Massimo Santomarco. L’idea era quella di trovare una casa in cui la maestra Paola potesse rifugiarsi dopo il lavoro ma che non svelasse la sua doppia identità. Un luogo accogliente e caldo, ma allo stesso tempo un po’ isolato e del tutto magico.

6. La Befana Vien di Notte: con chi vederlo?

Dopo tanti anni è arrivato il momento di lasciare spazio anche alla simpatica signora che da secoli si prodiga per portare a tutti dolci e piccoli doni: questo Natale la vera star delle feste sarà la Befana e non ci resta che attendere per poter scoprire la sua nuova e divertente avventura. La Befana Vien di Notte riprende gli elementi tipici della tradizione natalizia, calandoli in un’atmosfera nuova che, grazie alla presenza dei piccoli alunni delle maestra Paola, si trasforma anche in una storia avvincente di formazione e scoperta, capace di divertire e coinvolgere tutta la famiglia.

Il film delle feste di quest’anno ha come protagonista la dolce vecchietta in sella alla sua scopa, pronta a rivendicare il suo posto tra i personaggi delle Feste, così da staccarsi di dosso la semplice etichetta di simbolo dell’Epifania, che per tradizione “tutte le feste porta via”. Una commedia in grado di divertire, far ridere, ma anche emozionare e riflettere, con tutte le carte in regola per regalare alle famiglie italiane tutta la magia delle feste!