hobbs & shaw cinematographe.it

Non è difficile pensare che Fast & Furious – Hobbs & Shaw si rivelerà un successo paragonabile alla saga da cui prende vita. Spin-off della serie sui motori più veloci del cinema, iniziata diciotto anni fa con Vin Diesel e Paul Walker, il film con Dwayne Johnson e Jason Statham sembra presagire dei potenziali sequel, accentuati dalle scene post-credits del film e dagli incassi che sta ottenendo oltreoceano.

Un futuro ancora tutto da scrivere, che potrebbe comprendere nuovi personaggi presentati come guest star in Hobbs & Shaw e con un cattivo ancora tutto da scoprire. Ed è proprio dai piani della compagnia segreta Eteon da cui partiamo per esplorare il potenziale proseguimento della saga.

Fast & Furious – Hobbs & Shaw: a chi appartiene la voce dietro la società segreta Eteon?

Fast & Furious - Hobbs & Shaw, Idris Elba, Cinematographe.it

Il cattivo senza remore all’interno di questo Fast & Furious – Hobbs & Shaw è Idris Elba nel ruolo di Brixton Lore, ex collega e amico di Deckart Shaw – interpretato da Jason Statham -, il quale ha dovuto sparare all’uomo per impedirgli di mettere a rischio la propria vita. Ma Brixton è stato salvato proprio da quella misteriosa Eteon che cerca di ottenere Fiocco di Neve, virus che dimezzerebbe di netto la popolazione e che la società vuole per il riavvio della specie umana. Virus che Shaw e Hobbs sono chiamati a rintracciare, tentando di fermare Brixton e la Eteon e riuscendoci nel finale.

Brixton, diventato metà uomo e metà macchina e totalmente sotto il controllo della setta tecnologica, prende ordini da una misteriosa voce modulata attraverso un software. La stessa che, fallita la missione del personaggio di Elba, sceglierà di porre fine alla vita del soldato. Presente spesso in vari punti del film, lo spettatore è portato a pensare che l’identità della voce in questione venga rivelata durante il suo svolgersi, cosa che invece non accade. Nemmeno una scena post-credits riserva all’enigma della Eteon una soluzione di svelamento, portando a pensare che ci saranno ulteriori capitoli affinché il mistero venga rivelato. La teoria più probabile? Che la voce appartenga a Cipher, hacker interpretata da Charlize Theron, che ha concluso il proprio percorso con Fast & Furious sfuggendo da Dominic Toretto.

Da Kurt Russell a Sung Kang: i possibili ritorni per il sequel di Fast & Furious – Hobbs & Shaw

Fast & Furious - Hobbs & Shaw, Cinematographe.it

Non si escludono, però, altre opzioni. Potrebbe, infatti, trattarsi del funzionario dell’intelligence Mr. Nobody, interpretato da Kurt Russell, agente governativo che potrebbe tornare per la terza volta nella saga di Fast & Furious. Le dichiarazioni dello sceneggiatore Chris Morgan – alla scrittura insieme a Drew Pearce -, fanno però intuire l’intenzione di riportare dall’aldilà uno dei personaggi più apprezzati della saga. Si tratterebbe di Han Seoul-Oh, interpretato da Sung Kang, ucciso nel settimo capitolo di Fast & Furious niente meno che da Deckard Shaw. Ha detto Morgan: “Serve giustizia per Han. È qualcosa di cui abbiamo discusso per molto tempo e sentiamo che il personaggio ne abbia diritto”.

Non è però da escludere la possibilità che la voce appartenga a un personaggio del tutto nuovo, creato appositamente per complicare la vita dei protagonisti della nuova saga. Uno dei possibili indiziati? Magari il padre criminale di Luke Hobbs, nominato all’interno del film e che, rivela il personaggio, è stato lo stesso figlio a far mettere in prigione, tutto per salvaguardare i fratelli e il resto della famiglia. Fin dalla sua nascita la serie di Fast & Furious è stata tormenta da problemi riguardanti il rapporto con la figura paterna e sarebbe curioso scoprire chi verrebbe scelto per rivestire il ruolo del padre di The Rock.

Ryan Reynolds e Kevin Hart: la nuova famiglia di Hobbs & Shaw?

Fast & Furious - Hobbs & Shaw, Box Office USA, cinematographe.it

Messa da parte la malvagia Eteon, altri due personaggi conosciuti in questo Fast & Furious – Hobbs & Shaw potrebbero entrare a fare parte ufficialmente della crew con a capo Johnson e Statham. Due personalità che hanno aggiunto colore alla pellicola e che hanno alzato l’asticella della comicità anche per il breve tempo concessogli sullo schermo. Parliamo di Ryan Reynolds e Kevin Hart, rispettivamente nei ruoli dell’agente della CIA Locke e del “poliziotto dell’aereo” Dinkley. Tra i due è certamente la figura di Reynolds che ci si aspetta di ritrovare in un futuro sequel, in quanto non solo agente ufficiale, ma vista anche la sua presenza nelle scene post-credits del film. Forse quello del film è il tentativo di dare anche a Hobbs e Shaw una famiglia allargata, con tanto di tweet di Dwayne Johnson su di una scena dopo i titoli di coda con il commento: “Alcune intuizioni sulla squadra futura”. 

La domanda che, infine, tutti si stanno ponendo ossessivamente è: come andrà a influire Hobbs & Shaw sul nono e prossimo capitolo di Fast & Furious, previsto per il 2020? Sembra, al momento, che sia del tutto improbabile che lo spin-off possa avere delle ricadute nella pellicola con Vin Diesel e Michelle Rodriguez, ma non significa necessariamente che gli eventi accaduti nel film non possano essere nominati nel lavoro diretto da Justin Li, veterano della serie sulle inarrestabili auto. È possibile quindi ipotizzare su qualche easter eggs sparso per il film, posto per richiamare il medesimo universo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto