Il corvo, cinematographe.it

È probabile che in questo momento, le uniche persone nel mondo interessate a vedere un reboot de Il corvo, siano i produttori coinvolti. Tant’è che la pellicola si farà, dopo mille peripezie, smentite e riconferme, un labirinto di rumor che, ormai, dura da anni. Ora, però, la realtà del progetto è più credibile che mai considerando che Sony Pictures ha acquisito i diritti di immagine internazionali del film che, adesso come adesso, è intitolato The Crow Reborn. Non ci sono conferme, al momento, per quanto riguarda la sceneggiatura, o persino il regista o un possibile protagonista. Naturalmente l’attuale produzione ha voluto precisare che la storia sarà fedele al romanzo (promessa che sarà mantenuta? Abbiamo grossi dubbi).

L’ultima volta che si era discusso del reboot de Il corvo, i due nomi che orbitavano attorno al progetto erano quelli di Corin Hardy e Jason Momoa. Hardy è il regista di The Nun, nuovo capitolo del franchising di The Conjuring, mentre Momoa è attualmente impegnato ad interpretare l’eroe Aquaman nel neonato Universo esteso DC. I due potrebbero essere altamente interessati al progetto, considerando anche che The Crow Reborn potrebbe (secondo alcune speculazioni) dare vita ad un franchise, ma non è ancora chiaro come sarà possibile trasformare la storia di Eric Draven in una saga.

Quindi, il reboot de Il corvo è tornato in carreggiata. Il film originale risale al 1994 ed è diretto da Alex Proyas (Io, robot). Trae ispirazione dall’omonimo fumetto di James O’Barr ed è l’ultima e la più famosa interpretazione di Brandon Lee, figlio di Bruce Lee, morto accidentalmente a causa di un colpo di pistola durante le riprese del film.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE