Gambit: la produzione dello spin-off è stata sospesa definitivamente

La sospensione è definitiva. Gambit, finché non troverà un nuovo regista, rimarrà fuori dai piani di produzione di Fox e Marvel

Gambit è un progetto di Fox e Marvel a lunghissima gestazione. Ora la produzione è sospesa fino a nuovo ordine

Il film Fox Gambit è in pausa dopo l’addio al progetto del regista Gore Verbinski, secondo i report di Omega Underground. Lo spin-off degli X-Men avrebbe dovuto cominciare la produzione a marzo a New Orleans, in Lousiana, ma è stato momentaneamente tolto dai piani di produzione dello Studio.

Il sito prevede che le riprese inizieranno in estate con un nuovo regista a Montreal, in Québec, che di recente ha ospitato la produzione di Fox di X-Men: Apocalisse. Omega Underground riporta che il progetto su Gambit a lunghissima gestazione doveva iniziare la produzione il 19 marzo a New Orleans con il regista di Pirati dei Caraibi che, però, si è separato dal progetto all’inizio dell’anno.

La separazione è stata definita amichevole e legata a inderogabili problemi di programmazione. Questo segna la terza volta che Gambit viene lasciato senza un regista: Rupert Wyatt di L’alba del pianeta delle scimmie e Doug Liman di The Bourne Identity hanno entrambi abbandonato la nave, ritardando il progetto di Marvel che – questo sembra essere sicuro – vedrà come protagonista la star Channing Tatum. Il suo coinvolgimento non è stato influenzato dalla partenza di Verbinski, sembra.

La Fox ha recentemente respinto la data di uscita di Gambit da febbraio del prossimo anno a giugno 2019. Questo recente avvio ritardato della produzione potrebbe spingere ulteriormente la sua diffusione in avanti, nonostante l’entusiasmo di Fox che circonda il progetto che ha avuto a lungo difficoltà a decollare.

Descritto come un heist movie con i superpoteri, Gambit dovrebbe vedere il suo eroe coinvolto in un colpo finito male. La storia vedrà i tentativi del protagonista, trainati dalla forza cinetica, di unire due fazioni della sua famiglia adottiva, conosciuta come la Gilda dei Ladri, che ha aiutato a trasformare il mutante in un ladro professionista.

“Penso che siamo diventati super, super fortunati”, ha dichiarato il produttore e interprete Channing Tatum a proposito della strada sconnessa di Gambit verso il grande schermo. “Penso che molti ostacoli, li vedremo con il senno di poi come benedizioni gigantesche”. Tatum, che ha indicato le produzioni di Fox come Deadpool e Logan come guide fondamentali per il progetto, ha detto che i film “hanno abbattuto un sacco di porte affinché potessimo fare le cose che volevamo fare in primo luogo”.

Secondo i dettagli della trama che sono emersi a settembre, Gambit funzionerà come una sorta di reinterpretazione tra Ocean’s Eleven e Romeo & Juliet, ma con i mutanti.

Tags: Gambit

Articoli correlati