GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

2

MEDIA VOTI PUBBLICO

Cannes 2018 si apre con il primo film in competizione nella Selezione Ufficiale del Festival. Tutti lo sanno (Todos Lo Saben) vede il premio Oscar iraniano Asghar Farhadi – che due anni fa ha incantato la kermesse col suo splendido Il Cliente (Forushande) – tornare ad affrontare i temi cari alla sua poetica, le dinamiche interpersonali, i dilemmi morali, mettendo al centro dell’indagine psicologica la fiducia tra i membri di una famiglia all’apparenza unita ma caratterizzata da gravosi segreti e omissioni.

Tutti lo sanno vede Laura (Penélope Cruz) tornare Madrid dall’Argentina insieme ai figli, in occasione del matrimonio della sorella. L’atmosfera è calorosa e ricca di entusiasmo, ma la festa nuziale viene interrotta bruscamente dall’improvvisa sparizione di Irene, la figlia adolescente della donna.

Tutti lo sanno: chi può essere stato?

Everybody Knows Cinematographe.it

Il film di Asghar Farhadi parte dal pretesto (a onor del vero piuttosto artificioso) del rapimento di Irene per porre i membri della famiglia di Laura l’uno al cospetto dell’altro, dando il via a dubbi e rivelazioni che finiscono per far luce su una realtà dominata da un profondo desiderio di salvare le apparenze, anche a costo di calpestare i sentimenti e i diritti dei componenti. Fin dall’inizio, Pablo (un notevole Javier Bardem) – in nome dell’amore che lo ha legato a Laura in gioventù e del debito per aver acquistato da lei a poco prezzo la terra grazie alla quale ha fatto fortuna –  si prodiga per risolvere la situazione, esponendosi in prima persona e lottando per scoprire i responsabili di un piano criminale che si rivela progressivamente sempre più ricco di implicazioni tali da riaprire vecchie ferite e portare alla luce fatti tenuti a lungo nascosti.

Everybody Knows Cinematographe.it

In Tutti lo sanno, tuttavia, Farhadi perde il suo caratteristico minimalismo, risultando a tratti eccessivamente didascalico nel descrivere fatti e sentimenti, spesso espressi in modo melodrammatico (ai danni della recitazione di Penélope Cruz), e perdendo di vista la sua ammirevole capacità di mantenere la trama sul filo del rasoio pilotando il focus con stile ermetico ma incisivo sul sentire dei protagonisti, qui invece troppo occupati e gestire praticamente i fatti. Il risultato è un thriller di cui si intuiscono in anticipo i meccanismi, dove l’introspezione viene sacrificata per sottolineare ogni reazione emotiva dei protagonisti ai micro eventi che progressivamente compongono il puzzle.

Per fortuna, viene mantenuta invece la scelta di giocare abilmente con le simbologie, soprattutto laddove vengono sottolineate le contraddizioni che caratterizzano la moralità delle persone, che troppo spesso preferiscono salvare la facciata piuttosto che se stessi e i loro sentimenti più profondi.

Sullo sfondo di un famiglia e di una comunità in cui “tutti sanno tutto” tranne i diretti interessati, Tutti lo sanno ci parla di come l’opportunismo e l’avidità prendano spesso il sopravvento sul rispetto delle emozioni, proprie ed altrui, abituate ad essere messe a tacere rapidamente, anche di fronte ad eventi sconvolgenti e potenzialmente distruttivi per qualunque equilibrio, al fine di ottenere una salvezza che manca della caratteristica fondamentale, l’autenticità. Un’opera che si risolleva con un finale d’autore ma che – tuttavia – lascia insoddisfatti alla luce dell’abilità con cui siamo abituati a veder giocare il regista su tematiche simili.

Tutti lo sanno è prodotto dalla casa di produzione francese Memento Films Production, e dalla casa di produzione spagnola Morena Films: arriverà nelle sale cinematografiche italiane grazie a Lucky Red l’8 novembre 2018. Nel cast troviamo anche Ricardo Darin (nei panni del marito di Laura), Eduard Fernandez, Bárbara Lennie, Emma Cuesta, Elvira Mínguez, Ramon Barea, Carla Campra, Sara Sálamo, Roger Casamajor e José Ángel Egidio.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto