Costumi Disney: i 10 più belli dei live action

I costumi Disney sono davvero capaci di farci sognare, ecco allora i 10 più belli tratti dai live action, da Alice in Wonderland e Cenerentola fino a Maleficent - Signora del male.

- Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2019 18:54 - Tempo di lettura: 6 minuti

Non solo le storie, anche le atmosfere sono una delle componenti più importanti per creare la magia di una fiaba. Sfondi, paesaggi, distese e arredi che immergono il pubblico direttamente dentro le sfumature di favole intramontabili, che la Disney ha reso ancora più reali dall’inizio dell’era dei suoi live-action. E, a dare il tocco finale, i costumi, veri gioielli di sartoria che hanno avvolto i nostri personaggi preferiti, impreziosendoli con ricami e tessuti e permettendo loro di andare in scena nella forma più smagliante, degna di ogni lieto fine.

Dalle candidature agli Oscar alle fantasie più strambe, dall’eleganza di abiti da sera iconici a invenzioni stilistiche da mozzare il fiato: ecco i dieci costumi più belli dei live-action Disney, tra principesse, fate malefiche e bambinaie incantate!

1. Mia Wasikowska in Alice in Wonderland

Iniziamo per ordine di uscita e, il primo costume di cui parliamo, fa anche parte della schiera di abiti che hanno permesso a Colleen Atwood nel 2011 di vincere l’Oscar per i Migliori costumi con Alice in Wonderland. Oltre al classico abito azzurro che da sempre caratterizza il personaggio di Alice, interpretata nel film di Tim Burton da Mia Wasikowska, è l’abito a balze – sempre tendente alle tinte del celeste e dell’argento – a fare colpo all’interno del film, un completo adatto alle bizzarrie del paese delle meraviglie. Qual è, però, la vera nota speciale del film? L’armatura indossata dalla protagonista verso il finale.

Alice nel Paese delle Meraviglie: ricette e idee per un ‘tea party’ degno del Cappellaio Matto

2. Angelina Jolie in Maleficent

Dopo le ragazzine in cerca di se stesse in questo matto mondo, tocca alle fate prendere il loro posto nelle fila dei live-action. E, tra i loro apripista, ecco comparire una creatura magica non come le altre, non una fata tutto zucchero e affetto, ma una vera regina dell’oscurità che, però, saprà trasformare il proprio animo. È questa la storia che c’è alla base delle nuove origini di Malefica, personaggio interpretato per la prima volta da Angelina Jolie in Maleficent nel 2014. A vestire la cattiva di Aurora, la principessa de La bella addormentata nel bosco, è Anna B. Sheppard, che avvolge nei tessuti neri la propria fata. L’abito più sontuoso? Quello con cui Malefica si presenta a palazzo, lungo e impreziosito dai suoi accessori, a cui vanno ad aggiungersi le lunghissime e imprescindibili corna.

3. In the Woods

Il prossimo film di cui i costumi hanno fatto tanto sospirare non appartiene propriamente al genere dei live-action. O meglio, è pur sempre legato alle vicende di un gruppo di personaggi delle fiabe, ma nessuno ricollegabile a un determinato film d’animazione. Into the Woods è, infatti, il musical diretto da Rob Marshall basato sull’omonimo spettacolo di Stephen Sondheim che vede riuniti insieme vari personaggi ispirati alle favole più tradizionali. C’è Cenerentola, Rapunzel, ma anche Cappuccetto rosso e altre figure ricorrenti nelle storie della buonanotte. E, tra tutte, è proprio la principessa dai lunghi capelli a colpire per il proprio abito dalle sfumature rosa, ideato, anche questo, da Colleen Atwood. A vestirlo è l’attrice MacKenzie Mauzy, con tanto di lunga treccia bionda da tenere sottobraccio.

4. Cenerentola e il meraviglioso abito di Lily James

Da una delle fiabe più tradizionali, ecco uno dei costumi più tradizionali. Si tratta dell’abito azzurro di Cenerentola, nel film diretto nel 2015 da Kenneth Branagh in cui “i sogni son desideri, di felicità”. Ad indossare l’incredibile vestito del ballo della protagonista, già amato da una schiera di fan nel cartone animato del 1950, è la splendida Lily James, attrice inglese fiancheggiata dal principe di Richard Madden. A curare il perlato costume è Sandy Powell, tre volte premio Oscar per Shakespeare in Love (1998), The Aviator (2004) e The Young Victoria (2009). Anche per il live-action di Cenerentola ha ricevuto una candidatura, insieme – nello stesso anno – a quella per il melodramma romantico Carol.

5. Alice attraverso lo specchio

Torna la nostra svampita Alice, diretta nuovamente da Tim Burton nel 2016, per varcare ancora una volta le soglie della fantasia. Sempre interpretata da Mia Wasikowska, l’attrice si trova a rivestire i panni della protagonista nel sequel Alice attraverso lo specchio, altra occasione per Colleen Atwood di sbizzarrire la propria immaginazione. Pur vestendo egregiamente le due regine del film, interpretate da Anne Hathaway e Helena Bonham Carter, l’una in un merlettato bianco mentre l’altra nel suo costume ramato, è ancora una volta Alice a trionfare per il suo look, soprattutto con il suo stile colorato dai tratti orientaleggianti, con corpetto violaceo e ornamenti sui toni dell’arancio. Abbigliamento adatto per chi è pronto ad oltrepassare lo specchio.

6. La Bella e la Bestia

Tra i costumi più fedeli a quelli dei classici Disney, troviamo l’iconico vestito dorato di Belle ne La Bella e la Bestia, film diretto da Bill Condon nel 2017 e supervisionato nel compartimento del vestiario dalla costumista Jacqueline Durran. È, infatti, la sensazione di star rivivendo le stesse emozioni del passato quella che prende lo spettatore – appassionato Disney – quando vede scendere dalla scala del castello della Bestia la leggiadra Belle, interpretata nel live-action da Emma Watson. Voluminoso, sbrillucicante: l’abito richiama l’eleganza del personaggio e lo fa volteggiare sulle note romantiche e intramontabili della canzone È una storia sai.

7. Lo schiaccianoci e i quattro regni

Jenny Beavan, dopo qualche anno dall’Oscar vinto per Mad Max: Fury Road, si dedica alla meraviglia vestendo i personaggi del live-action Lo schiaccianoci e i quattro regni, facendo calzare a pennello sulla protagonista Mackenzie Foy e sulla sua “fata madrina” Keira Knightley alcuni degli abiti più belli del 2018. A primeggiare su tutti è quello zuccherino e pomposo proprio dell’attrice Knightley, a cui va abbinando una capigliatura di un rosa delicato.

8. Il ritorno di Mary Poppins e lo stile di Emily Blunt

Non tutti i costumi, per essere eccezionali o degni di riconoscimenti, devono per forza avere sfarzi o lustrini colorati. Sono i personaggi, a volte, a rendere simbolici alcuni outfit e, soprattutto, gli attori che li indossano. Come capita a Emily Blunt ne Il ritorno di Mary Poppins – anche se, di nuovo, sforiamo un po’ dall’ambito dei live-action -, con il suo lungo trench blu, il suo papillon a pois e il cappello rosso, in perfetta linea con l’ordine e la raffinatezza della tata inglese.

9. Il vestito Elle Fanning in Maleficent – Signora del male

Maleficent – Signora del male: recensione del film con Angelina Jolie

Anche Maleficent torna nella nostra classifica, aggiudicandosi i due posti finali grazie al sequel che vede di nuovo insieme le protagoniste Angelina Jolie ed Elle Fanning, nonché l’aggiunta della regina Ingrith interpretata da Michelle Pfeiffer. Se, in precedenza, era Malefica a indossare il completo più intrigante del film, in Maleficent – Signora del male è la leggerezza degli abiti della giovane Aurora a colpire, come il vestito con cui si mostra nella prima scena del film, perfettamente in combinazione con la dimensione della Brughiera di cui è regina. Il tessuto trasparente e delicato scivola addosso alla bellezza pallida e immacolata di Elle Fanning, rendendola parte interrante della natura che la circonda.

10. Michelle Pfeiffer in Maleficent – Signora del male

E, per concludere, ecco Maleficent – Signora del male tornare grazie alla new entry interpretata da Michelle Pfeiffer e al costume da battaglia pensato per lei da Ellen Mirojnick. La regina Ingrith, allo scoppiare dello scontro tra umani e creature magiche, nel desiderio di eliminare qualsiasi essere incantato, indossa un ampio vestito che rappresenta l’eleganza della sua posizione, ricordando allo stesso tempo una sorta di armatura, con cui si schiererà in prima linea. Mai dimenticare la corona, soprattutto. E il raffinato dettaglio di perle che scende dal gioiello.