Tom Felton The Flash 4

Oggi è stato un grande giorno per i fan italiani di Harry Potter e The Flash: Tom Felton, infatti, è stato ospite alla Festa dell’Unicorno, che si tiene ogni anno nella cittadina di Vinci, in Toscana, nel mese di Luglio. All’interno della Festa ha avuto luogo una mini-convention in cui il celeberrimo Felton, amato da tutto il globo in particolar modo per aver interpretato l’iconico Draco Malfoy nella saga scritta da J.K. Rowling, ha firmato autografi, fatto foto e risposto ad alcune domande dei fan.

Durante il panel che si è tenuto presso il Teatro della Misericordia questo pomeriggio, Tom Felton ha chiarito alcune curiosità sia sull’Universo di Harry Potter, sia sul suo recente ruolo nella serie tv della DC, trasmessa su The CW, The Flash, in cui interpreta Julian, new entry del team del velocista scarlatto.

Tom Felton tra Harry Potter e The Flash

Riguardo a ciò che concerne Harry Potter, è stato chiesto a Tom se sente ancora la mancanza di quegli anni, e com’è stato abbandonare definitivamente il set:

È stato difficilissimo. Ho pianto, non lo nego. Paradossalmente è stato uno dei momenti più brutti della mia vita dover dire addio a quel mondo. A volte sento il bisogno di rientrare in quell’universo, e per questo ringrazio la presenza degli studios di Harry Potter che si trovano a Londra. Ogni volta che mi manca Hogwarts vado lì… è un po’ come tornare a casa”.

Non mancano nemmeno le consuete domande su quali siano state le scene più divertenti, imbarazzanti, e difficili da girare nei film di Harry Potter:

La scena più divertente… beh ce ne sono state tante, ma quella a cui ho pensato subito è la scena in cui Draco e Harry combattono nel bagno nel Principe Mezzosangue, in mezzo a una stanza piena di materiale esplosivo. È stata particolarmente intensa. Per quanto riguarda invece la scena più imbarazzante, penso principalmente a una che poi è stata tagliata: nel secondo film, la Camera dei segreti, non riuscivo a dire una battuta, e scoppiai letteralmente in lacrime durante il ciak. Mi vergogno ancora oggi al solo pensiero”.

Similitudini e differenze tra due personaggi interpretati da Tom Felton: Draco e Julian

Sono state poste anche domande relative a The Flash, lo show DC in cui il personaggio di Tom Felton è arrivato solo successivamente, in seguito a Flashpoint causato da Barry Allen all’inizio della scorsa stagione. Tom ha parlato del suo entusiasmo dopo aver ricevuto la notizia di essere stato scelto come Julian, e ha dichiarato di essersi integrato bene anche con il resto degli attori, nonostante formassero già una piccola famiglia. Alcuni hanno notato delle similitudini tra Julian e Draco, soprattutto per il fatto che il loro rispettivo antagonista, in The Flash e in Harry Potter, non solo ha un nome simile (Barry / Harry), ma possiede anche un simbolo a forma di saetta:

In effetti ora che mi ci fate pensare ci sono delle similitudini interessanti, e divertenti, ma Julian e Draco sono molto diversi tra di loro, soprattutto caratterialmente. Di Draco vediamo un lato buono solo verso la fine, Julian è prevalentemente antipatico e insopportabile all’inizio della stagione, ma non malvagio. In realtà non so dirvi che direzione prenderà, dato che lo script di ogni episodio viene scritto di giorno in giorno, durante le riprese”.

Dopo aver scherzato su varie fan fiction “hot”, in cui Draco e Harry sono amanti, Tom elogia i fan e l’amore che prova per ognuno di loro, tanto da creare anche un documentario intitolato Meet the Superfans:

Meet the Superfans è una celebrazione dell’amore che ricevo ogni giorno dai fan. Questo è essenzialmente lo scopo del documentario. Grazie alle convention ho modo di sperimentare direttamente questo vostro amore. Non tutti capiscono l’energia positiva e la felicità che si respira a questo genere di eventi. Non dovete mai smettere di fare ciò che vi appassiona. Meet the Superfans racconta di una grandissima fan di Draco, a cui abbiamo fatto una sorpresa. Sono andato personalmente a casa sua, senza che lei sapesse niente, e appena sono entrato ho visto le pareti piene di poster di Draco. Ero felicissimo, e anche emozionato, perché questa donna non aveva figli e mi ha detto di aver trovato in noi del cast di Harry Potter i suoi figli. Non sottovalutate mai le passioni, chi vuole diventare uno scrittore, scriva, anche fan fiction non importa, l’importante è che scriva; chi vuole diventare un cantante, canti. Fate tutto ciò che volete, ma fatelo con passione”.

Tom, come ultima cosa, dimostra di riporre molta fiducia nelle capacità dei presenti nella piccola sala del Teatro, dichiarando:

Al momento non mi viene in mente il nome di un regista famoso con cui vorrei lavorare. Non importa che sia un regista famoso, magari tra qualche anno potrei recitare in un film diretto da una persona presente in questa sala”.