The Man Who Killed Don Quixote: Amazon Studios non distribuirà più il film

The Man Who Killed Don Quixote continua a essere, giorno dopo giorno, una delle produzioni più tormentate di sempre. Dopo il ricovero del regista Terry Gilliam, è giunta adesso la notizia che Amazon Studios non distribuirà più la pellicola.

Gli spettatori americani che avevano pianificato di vedere The Man Who Killed Don Quixote su Amazon dovranno optare per altre soluzioni

Secondo una fonte vicina alla produzione, Amazon Studios non gestirà più la distribuzione nazionale di The Man Who Killer Don Quixote. Lo studio ha apportato ingenti finanziamenti al lungometraggio, che trae ispirazione dal racconto in due parti di Miguel de Cervantes, Don Chisciotte, pubblicato nel 1605 e 1615.

Le riprese del film si sono concluse il 17 giugno 2017, quasi 20 anni dopo che il regista Terry Gilliam iniziò a lavorare sui primi tentativi per realizzare il tormentato progetto. La reputazione di “produzione maledetta” si è intensificata quando ieri (8 maggio) è giunta la notizia che il 77enne Gilliam è stato colpito nel weekend da un ictus, da cui si sta riprendendo in questi giorni.

Secondo The Telegraph, all’inizio del 2016, il produttore Paulo Branco ha usato 16 milioni di euro per aiutare Gilliam a finire la sua immensa opera. L’avvocato del regista, Benjamin Sarfati, però, alla fine, ha affermato che Branco “non segno di fiducia, non aveva i soldi“. le strade del produttore e di Gilliam si sono separate prima che iniziassero le riprese della pellicola.

Terry Gilliam stipulò un accordo con Amazon Studios a Cannes nel 2015. Meno di tre settimane fa, il film con Jonathan Pryce e Adam Driver è stato annunciato come film di chiusura a Cannes 2018. Branco, però, è tornato alla ribalta, dicendo di possedere i diritti del film; un tribunale distrettuale parigino dovrebbe decidere in questi giorni se il film può essere proiettato o meno alla Croisette.

Articoli correlati