Spider-Man Cinematographe

La Sony Pictures ha commentato pubblicamente il suo divorzio con la Disney relativamente ai futuri progetti di Spider-Man

In un raro e pubblico rimprovero alla Disney, la Sony ha annunciato martedì notte di essere “delusa” dalla decisione, evidenziando il rifiuto della Disney di permettere al Presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, di continuare nelle vesti di produttore nei progetti di Spider-Man. Ha anche elogiato Feige, che ha collaborato con Amy Pascal in Spider-Man: Far From Home, che è diventato il film della Sony più di successo in termini di box office globale.

La maggior parte delle notizie di oggi su Spider-Man ha travisato le recenti discussioni relative al coinvolgimento di Kevin Feige nel franchise” ha detto Sony in una dichiarazione. “Siamo delusi, ma rispettiamo la decisione della Disney di non farlo continuare a svolgere il ruolo di produttore principale del nostro prossimo live-action sull’Uomo Ragno“.

Speriamo che questo possa cambiare in futuro, ma capiamo che le tante nuove responsabilità che la Disney gli ha offerto – incluse tutte le nuove proprietà Marvel che sono state aggiunte – non gli consentono di aver tempo di lavorare a produzioni che non sono di loro proprietà” ha continuato la dichiarazione. “Kevin è grandioso e siamo grati per il suo aiuto e la sua guida, e apprezziamo il percorso che ci ha aiutato a costruire, lo stesso che continueremo da soli“.

Spider-Man lascia il Marvel Cinematic Universe! Salta l’accordo con Sony

Con Feige che non produrrà i prossimi film di Spider-Man, il personaggio di Tom Holland è automaticamente fuori dal Marvel Cinematic Universe. La disputa proviene dalla richiesta della Disney di finanziare i futuri film dell’eroe su una base del 50 e 50, con Feige che sarebbe rimasto in qualità di produttore consulente. Si dice, invece, che la Sony abbia voluto mantenere la situazione attuale, che stabilisce che la Marvel riceva circa il 5% degli incassi al box office e dei guadagni provenienti dal merchandise. Tuttavia, la Disney avrebbe espresso la preoccupazione secondo la quale Feige ha troppe cose da fare, considerando gli innumerevoli progetti cinematografici Marvel e quelli per la piattaforma streaming Disney+.

Feige ha conquistato i suoi primi credits come produttore più di un decennio fa in Iron Man e ne L’Incredibile Hulk. I suoi film hanno unito un incasso globale al box office di più di $26.8 miliardi, e ha ricevuto una nomination agli Oscar per il Miglior film, dopo aver prodotto Black Panther, rendendolo il primo cinecomic a ricevere tale candidatura. Feige ha anche prodotto Avengers: Endgame, che ha superato quest’estate Avatar come maggiore incasso cinematografico di tutti i tempi.

Nel 2015, Disney, Marvel e Sony hanno annunciato un accordo per condividere i diritti cinematografici di Spider-Man, cosa che ha portato Tom Holland a interpretare una versione più giovane dell’Uomo Ragno in Captain America: Civil War, Spider-Man: Homecoming, Avengers: Infinity War, Avengers: EndgameSpider-Man: Far From Home. La Sony ha distribuito i film in cui l’Uomo Ragno era protagonista, mentre la Disney ha gestito gli altri titoli.

Si dice che la Sony svilupperà altri due film dell’Uomo Ragno, con Holland che tornerà nei panni del supereroe – tuttavia lo studio non ha ancora annunciato questi titoli.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto