Riley Keough Poison Ivy Cinematographe

L’attrice di Mad Max: Fury Road, Riley Keough, ha appena rivelato che, se le fosse posta la scelta di poter interpretare Barbara Gordon (Batgirl) o Pamela Isley (Poison Ivy) in un film della DC Comics, sceglierebbe senza dubbio quest’ultima: è la sua preferita.

Keough non è estranea all’interpretazione di personaggi con i capelli rossi (come Capable in Mad Max: Fury Road), e in quanto tale, i fan hanno iniziato ad associarla all’interpretazione di ruoli che abbiano solo quell’aspetto. Parlando con i suoi fan su Twitter, Keough ha spiegato che Poison Ivy è il suo personaggio preferito di Batman e, se ne avesse l’opportunità, accetterebbe volentieri il ruolo:

In questo momento, il futuro delle pellicole della DC è incerto (oltre al fatto che saranno realizzati più film, con un approccio più malleabile rispetto alla rigida struttura inizialmente prevista). Per ora, l’unico progetto nel quale Poison Ivy dovrebbe apparire – Gotham City Sirens – è attualmente un’idea ancora sospesa nel vuoto e si trova in una fase di sviluppo non ben specificata. Tenendo questo in mente, non è difficile immaginare che i fan desiderino con tutto il cuore rivedere sullo schermo Poison Ivy considerando che l’ultima sua apparizione sul grande schermo è stata nell’odiato Batman & Robin (con il conseguente spreco di un’attrice bella e brava come Uma Thurman). Per questo motivo, non è così assurdo pensare che Poison Ivy, che sarà probabilmente introdotta con Gotham City Sirens, entri poi a far parte dell’Universo DC nel prossimo futuro. E chissà, magari sarà proprio Riley Keough a vestire i panni della villain.

[amazon_link asins=’B001WPOKE4′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cd0dcb21-eb9f-11e7-bf0b-89c50e27ea84′]

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE