Metal Gear Solid: Jordan Vogt-Roberts vuole un film R-Rated

Parlando con Collider, il regista ha chiarito che sta per ottenere un R-rating per il suo film Metal Gear Solid. Ma ha qualche lieve preoccupazione riguardo all'esigenza di catturare la natura brutale del film.

Da leggere

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Stephen Sondheim – amici e colleghi lo ricordano con affetto: “É la fine di un’era”

Da Hugh Jackman a Steven Spielberg, i tweet più commoventi sulla morte di Stephen Sondheim Stephen Sondheim, leggendario compositore di...

Ho tutto il tempo che vuoi: in esclusiva su RaiPlay il corto sul fenomeno Hikikomori

Ho tutto il tempo che vuoi è diretto da Francesco Falaschi in collaborazione con gli allievi della Scuola di...

Block title

Il più delle volte, quando i registi realizzano film basati su videogiochi, preferiscono intraprendere la strada “sicura”. Sarà lo stesso per Metal Gear Solid?

Raramente vediamo film tratti da videogiochi che riportano un rating R, dal momento che alcuni studi hanno probabilmente paura di escludere il pubblico principale che ha aiutato il gioco con la sua popolarità. I film di Resident Evil sono un’eccezione alla regola, ma per il resto, la maggior parte dei film ha preferito una meno rischiosa strada PG-13. Ma non Metal Gear Solid.

Il regista di Metal Gear Solid Jordan Vogt-Roberts sta facendo di tutto per assicurarsi che il suo imminente adattamento del classico Hideo Kojima sia completo, in quanto a follia, stando molto lontano dalla zona comfort del PG-13.

Metal Gear Solid sarà fedele al videogame di Hideo Kojima

Parlando con Collider, il regista ha chiarito che sta per ottenere un R-rating per il suo film Metal Gear Solid. Ma ha qualche lieve preoccupazione riguardo all’esigenza di catturare la natura brutale del film. Si tratta di farlo a un prezzo da potersi permettere una versione più rischiosa Kojima-san – ha spiegato, parlando di come avrebbe mantenuto il film a un “costo ragionevole”, per far sì che gli studi non si preoccupino troppo.

Ma ha grandi speranze per il film. La sceneggiatura, scritta da Derek Connolly di Jurassic World, è appena stata rimandata da Sony con qualche appunto, e sta lavorando a stretto contatto con l’autore, mentre cerca di rimanere fedele al tono del film. Detto questo, è ancora incredibilmente fiducioso che la sua visione sarà qualcosa che i fan dei videogiochi apprezzeranno.

Ci sono film di Star Wars di cui parlare, si può parlare di qualunque cosa, ha spiegato – Per me, si tratta di questo. Questa è una nuova frontiera non solo per me come regista, ma mi sento come se fossi parte del pubblico. Per me, è un modo per realizzare il primo grande film su un videogioco in cui non importa che sia basato su un videogioco.

Abbiamo visto un’interessante inversione di tendenza nei film dei videogiochi, tra cui il recente Rampage di Dwayne Johnson e il nuovo film di Tomb Raider, che segue la recente serie di videogiochi. Vedremo dove si dirigerà Metal Gear Solid.

ViaCB

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Jenny Tamburi e quella spietata malattia che ha portato via l’icona della commedia sexy a soli 53 anni

Tutti la conoscevano come Jenny Tamburi e per anni Luciana della Robbia - vero nome dell'attrice italiana - è...

Articoli correlati