Birds of Prey - Cinematographe.it

Come suggerito dal titolo completo del film, Birds of Prey vede il personaggio di Margot Robbie liberarsi finalmente del Joker anche sul grande schermo

In Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, Harley Quinn si troverà a collaborare con Cacciatrice, Canary, Renee Montoya e Cassandra Cain per affrontare il nuovo grande male in città: Black Mask.

Considerando che l’ultima volta che abbiamo visto Harley in Suicide Squad del 2016, era ancora tenuta in pugno dal Joker, vi starete forse chiedendo come si muova la linea temporale tra i due film. Purtroppo, però, non esiste una risposta definitiva a tale domanda.

All’inizio di quest’anno, la regista Cathy Yan aveva spiegato che il suo film ha una sequenza temporale tutta sua. Alla domanda se sia trascorso un determinato periodo di tempo da quando abbiamo visto Harley in Suicide Squad, la Yan ha risposto:

Non è noto alcun periodo di tempo. No … il film esiste in una sequenza temporale parallela

Ora, la regista di Birds of Prey, probabilmente, non sta parlando di uno scenario di universo parallelo fantascientifico, ma se Joker ha dimostrato qualcosa, è che la Warner Bros. è disposta a rischiare con le sue proprietà DC in questo momento e non tutti i film devono necessariamente adattarsi nella stessa continuità.
Cathy Yan ha continuato, riflettendo su come Birds of Prey sia stata un’opportunità per scavare nel personaggio di Harley senza doversi concentrare sul Joker.

Harley Quinn sui pattini nelle nuove foto dal set

In Suicide Squad è così legata al Joker. Voglio dire, la loro storia è così intrecciata. Se vogliamo, è davvero la loro storia d’amore. Ma questo invece non lo è. E quindi penso che ciò ci abbia dato molte opportunità di dire come stanno le cose, non necessariamente post-Joker ma in un universo parallelo, e ha permesso a tutti noi la libertà di esprimerci come se avessimo creato una diversa Gotham.

In effetti, i set e le scene di Birds of Prey hanno dipinto una nuova immagine di Gotham che sembra direttamente proiettata dalla mente di Harley Quinn – colori vivaci e immagini vivaci, lontani dal cupo paesaggio urbano di Suicide Squad, con una vibrante, quasi elevata qualità animata. E c’è una ragione per questo; questo film è una storia raccontata da Harley Quinn, attraverso i suoi occhi. Il che potrebbe spiegare ancora di più la domanda sulla sequenza temporale.

Harley è il narratore della storia, un narratore molto inaffidabile e irregolare, il che è divertente“, ha detto Margot Robbie, “ma offre anche, penso, al pubblico l’opportunità di essere nel suo cervello a volte e vedere il mondo attraverso i suoi occhi“.
Birds of Prey arriverà nelle sale cinematografiche il 6 febbraio 2020.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE