Avengers 4: i registi confermano i riferimenti in Captain America: Civil War

"Dovreste tornare indietro e vedere gli indizi di Captain America: Civil War per capire cosa ci sarà in quel film", ha detto Joe Russo.

Nonostante l’imminente uscita di Avengers: Infinity War, i fan stanno già cercando di capire cosa aspettarsi quando Avengers 4 debutterà nei cinema l’anno prossimo.

Poiché entrambi i film sono stati girati di seguito per agevolare l’organizzazione dell’immenso cast di attori dei Marvel Studios, abbiamo già visto scorci dal set di Avengers 4 che hanno portato alcuni fan a ipotizzare che il viaggio nel tempo sarà coinvolto. Ma il co-regista Joe Russo ha rivelato a Empire Magazine che i fan dovrebbero far riferimento a uno dei loro film precedenti, per avere la risposta.

“Dovreste tornare indietro e vedere gli indizi di [Captain America:] Civil War per capire cosa ci sarà in quel film”, ha detto Joe.

Le foto del set in questione mostrano Chris Evans nei panni di Captain America, tutto ben rasato, in una strada distrutta di New York City. Indossa il suo costume classico visto in The Avengers, anche se sembra interagire con Ant-Man, che non era presente per la Battaglia di New York. E anche se alcuni fan hanno teorizzato che alcuni imbrogli riguardo alla Gemma del Tempo potrebbero aver luogo, un’altra foto ha rivelato l’esistenza di una custodia che riportava la scritta “BARF”.

Questo in realtà ha un significato diverso nell’Universo Cinematico Marvel rispetto alla funzione corporea, riferendosi a un pezzo di tecnologia di Stark che ha debuttato in Captain America: Civil War. B.A.R.F. è l’acronimo di Binarily Augmented Retro-Framing, che ha permesso a Tony Stark di “dirottare l’ippocampo” e aiutarlo a lavorare attraverso i ricordi dei suoi genitori prima della loro morte. Sembra che rivivere la Battaglia di New York sia qualcosa che farà parte del nuovo film, ma non nel modo in cui la gente si aspetta.

Parlando di Avengers 4, il co-regista Anthony Russo lo ha definito “il film del Punto interrogativo” e ha detto che sarebbe stato diverso dalla trama ispirata alla rapina di Infinity War. “È più un’avventura epica nel senso classico, con enormi interessi emotivi”, ha detto Anthony.

Lo sceneggiatore Stephen McFeely, che ha lavorato a entrambi i film con il socio Christopher Markus, ha sottolineato che entrambi i film avranno un aspetto diverso e che i fan saranno sorpresi quando sapranno di più sul sequel senza titolo.

“Nessuno lo sa, ed è questo che mi rende particolarmente eccitato, guardo tutto il tempo su internet: la gente non ne ha idea!” ha detto McFeely. “Avengers 4 risolve l’intrigo di Infinity War, [i film sono] chiaramente collegati, ma sembrano quasi appartenere a due generi diversi. Non volevamo tagliare un film a metà e dire, ‘Paga ora e torna fra un anno per il resto! ‘ Sono due storie molto diverse, su un livello tonale e strutturale. “

Speriamo di saperne di più quando Avengers: Infinity War uscirà nelle sale il 25 aprile!

[amazon_link asins=’B00WT2JRF6′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ed959d70-30d6-11e8-a0f0-7b278c435cd9′][amazon_link asins=’B075JZWHSY,B01F3SKV2U’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f6ccedd7-30d6-11e8-909b-c92a79a0ea3b’]

ViaCB

Ultime notizie

La casa dei libri: dov’è stato girato il film di Isabel Coixet?

Basato su un romanzo del 1978 di Penelope Fitzgerald, il La casa dei libri, di Isabel Coixet è una...

Articoli correlati