blade runner 2049, denis villeneuve, cinematographe
Ghost Stories - dal 19 aprile al cinema

Uscito nelle sale, Blade Runner 2049 non è stato il successo in cui confidava la Warner, ma il mercato home video sembra aver dato nuova vita al sequel di Denis Villeneuve

Con un budget di $150 milioni, Blade Runner 2049 è riuscito a incassare solamente $92 milioni negli Stati Uniti, toccando i $259 milioni tenendo conto del resto del mondo; una cifra tutt’altro che allettante se si considerano anche i costi per la promozione. Sul deludente risultato si è espresso più volte Denis Villeneuve e anche Ridley Scott ha detto la sua, lamentandosi della durata del film.

Ora, però, Blade Runner 2049 sembra essersi in parte riscattato grazie al mercato home video. Secondo quanto riporta The Numbers, il titolo è fra i Blu-ray e DVD di maggior successo del 2018, con quasi un milione di unità acquistate e oltre $21 milioni incassati. Parlando di pezzi venduti, il film è al terzo posto della classifica annuale, mentre guardando agli incassi si trova al secondo gradino del podio, scalzato solamente dai $30 milioni intascati da IT.  Ovviamente, questo non significa che la produzione possa già brindare, dal momento che la cifra totale da raggiungere per andare in pari dovrebbe attestarsi attorno ai $400 milioni, ma rappresenta senz’altro una boccata d’aria per i finanziatori.

Denis Villeneuve, che al momento sta pianificando il remake di Dune e ha in cantiere anche Cleopatra, aveva sicuramente valutato la possibilità di proseguire il franchise con un ulteriore capitolo, ma i numeri al botteghino avevano minato un simile scenario. Che il mercato home video possa davvero rappresentare la rivalsa del sequel?

E tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento