The Crown 5: il cast svela i segreti dietro alla serie Netflix, tra Diana e altre “sfide”

Il cast della stagione 5 di The Crown racconta le difficoltà di interpretare delle icone moderne

Dal 9 novembre 2022 è su Netflix la quinta e penultima stagione di The Crown, il drama che racconta le vicende della Corona inglese, tra crisi famigliari e dinamiche aristocratiche.
La serie è da anni un gioiellino non solo del catalogo della piattaforma, ma del panorama televisivo mondiale. Lo show ha iniziato a raccontare la storia della sua protagonista – Elisabetta II – dagli anni ‘50 ed ha spaziato nei decenni accompagnandoci negli eventi storici più memorabili e negli altarini della famiglia reale.

Poco prima del debutto della nuova stagione, Netflix ha permesso ai fan di sbirciare nel dietro le quinte dello show con una conferenza stampa virtuale alla quale hanno preso parte tutti i membri del cast principale che, per questa stagione e per la prossima, è composto da Elizabeth DebickiLesley ManvilleJonny Lee MillerJonathan PryceImelda StauntonDominic West.

The Crown stagione 5 cinematographe.it

È un fardello importante quello che portano questi interpreti: non solo devono dare vita a vere e proprie icone della recente storia britannica, ma ereditano il testimone di premiatissimi cast che, nel corso degli anni, non hanno mai perso un colpo.

Imelda Staunton prende il posto di Olivia Colman nel ruolo di Elisabeth II e lo fa egregiamente. L’attrice, però, non perde tempo e tesse le lodi dell’incredibile team di sceneggiatori che la serie ha dalla sua parte: “Una buona scrittura fa probabilmente l’80% del lavoro, se non di più. La sfida è coinvolgere il pubblico e fargli vedere quello che stai provando senza mostrare quello che stai provando… Penso che per tutti noi, questa famiglia sia un monolite. Quando si tratta di mostrare certi comportamenti, dobbiamo stare nei confini, ma quello che Peter Morgan sta cercando di fare è darci una vita dentro quella costrizione”.

The Crown 5, parla Imelda Staunton: “Questa serie è una sfida”

The Crown stagione 5 cinematographe.it

È sorpreso, invece, Jonathan Pryce (interprete del Principe Philip): “Il lavoro su questa serie ha rinforzato i miei sentimenti verso la famiglia reale. Per quanto riguarda il Principe… sono molto più consapevole del tipo di uomo che si nascondeva dietro i titoli dei giornali. Voglio dire, ha passato la maggior parte della sua vita dal lato sbagliato dell’opinione pubblica nei panni di una persona irascibile e musona. Scoprire di più sull’uomo che era, ha cambiato la mia visione”.

Elizabeth Debicki racconta la sua Diana in The Crow 5: “Interpreto il suo ricordo”

I riflettori di questa stagione sono puntati sulla bellissima e bravissima Elizabeth Debicki che dà vita alla Principessa Diana, un peso – racconta l’attrice – che ha sentito fin da subito. “Questa serie è un’enorme responsabilità”, dice. “Si trattava di portare la mia interpretazione verso l’interpretazione che Peter Morgan ha di questa persona, eppure gli spettatori che guardano lo show vi si approcciano con un tale attaccamento e un ricordo vivido, un senso di appartenenza anche, verso questi personaggi… Devi lasciare spazio per quello. È un processo bellissimo, ma molto impegnativo”.

Accanto a Debicki, nei panni del Principe Charles, c’è Dominic West il quale ha vissuto un’esperienza davvero singolare. È infatti suo figlio Senan a interpretare il ruolo del giovane Principe William: “Lavorare con mio figlio è stato davvero commovente. Non l’avevo mai visto recitare e ha questa innocenza in sé che è davvero straordinaria. È difficile recitare con dei bambini un qualche tipo di intimità fisica e con lui non è stato chiaramente un problema; il che ha reso tutto più semplice. È stato commovente e credo che gli sia davvero piaciuto”.

Jonny Lee Miller: “Interpretare un personaggio è come innamorarsi”

The Crown stagione 5 cinematographe.it

Lesley Manville è invece la Principessa Margaret (sostituisce Helena Bonham Carter) e racconta: “Quello che può succedere in The Crown è che puoi in un certo senso ignorare gli eventi reali. Si tratta più che altro di quello che queste persone sentono e pensano. La cosa grandiosa della sceneggiatura è che possono assolutamente mettere sotto un microscopio quello che questi personaggi stanno provando. È straordinario essere in grado di raccontare una storia così personale e privata su queste persone e tentare di renderle umane”.

Si unisce al cast anche l’ex Sick Boy Jonny Lee Miller che interpreta il primo Ministro John Major: “Sono cresciuto in una casa profondamente socialista. Pensavamo di conoscere John Major e i suoi ideali, ma più imparavo cose sul personaggio, più mi piaceva. Il mio rispetto nei suoi confronti è cresciuto in maniera esponenziale. Quando interpreti chiunque tu stia interpretando, stai tentando di innamorarti di questa persona. Si tratta sempre di un viaggio interessante”.

Leggi anche The Crown – stagione 5: recensione della serie TV Netflix

Articoli correlati