Bestione Verde Hulk Mark Ruffalo cinematographe.it

Avengers, Iron Man 3, Avengers: Age of Ultron, Thor: Ragnarok, Avengers: Infinity War, Captain Marvel e Avengers: Endgame oltre ad avere in comune i supereroi più amati di tutto l’universo cinematografico Marvel sono quelli in cui Mark Ruffalo ha potuto portare sullo schermo il suo Hulk che, pur non avendo un film dedicato, ha saputo farsi apprezzare dal pubblico.

È da qui che Simone Mina del Ch 18 87, il Cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma (bar segnalato dall’app Guida ai Migliori Cocktail bar d’Italia di BlueBlazer) ha tratto ispirazione per creare il cocktail Bestione Verde ispirato al film The Avengers di Joss Whedon del 2012.

Bestione Verde: ingredienti e preparazione del drink ispirato all’Hulk di Mark Ruffalo

Bestione Verde Hulk Mark Ruffalo cinematographe.it

Gli ingredienti per prepararlo sono i seguenti: 5 cl VII Hills Italian Dry Gin, 1 cl Centerba Enrico Toro 70%vol, 1 cl Rucolino Passaro, 2 cl sciroppo di zucchero, 3 cl lime.

Con la tecnica rolling, versare tutti gli ingredienti nella metà più piccola di uno shaker a due pezzi; riempire la più grande di ghiaccio e lasciar scivolare il drink da un recipiente all’altro con l’aiuto di un colino; ripetere per circa quattro volte. Una volta diluito e raffreddato, versare in un calice colmo di ghiaccio e guarnire con 2 peel di cetriolo arricciati.

Avengers: perché Hulk e Black Widow non sono finiti insieme?

Altrimenti, è disponibile anche la ricetta per proporre il drink per dieci persone. Prima di tutto servirà una punchera con un grande blocco di ghiaccio e un mestolo per il servizio: 50 cl VII Hills Italian Dry Gin, 10 cl Centerba Enrico Toro 70%vol, 10 cl Rucolino Passaro, 20 cl sciroppo di zucchero, 30 cl lime. Preparare il tutto qualche minuto prima dell’arrivo degli ospiti per dare modo al drink di diluirsi avendo cura di dare una rapida mescolata prima di metterlo in tavola, con cetriolo tagliato a losanghe come garnish.

L’Hulk di The Avengers come ispirazione per il drink di Simone Mina del Ch 18 87

Il drink si ispira al più forte degli Avengers, Hulk. Un genio della fisica nel gigantesco corpo di un bestione verde, l’unico che riesca a rivaleggiare per intelletto con Tony Stark, ma con l’aggiunta di una montagna di muscoli. Il drink rispecchia appunto questa doppia anima un freschissimo Cocktail stile Punch “con le spalle larghe” che si basa sulla Sequenza di Fibonacci, un’idea nata, come a volte succede, a seguito di una chiacchierata, di notte, con un amico al bancone di un bar.

Bestione Verde Hulk Mark Ruffalo cinematographe.it

Il fatto di non avere un film tutto suo ha destato delle perplessità anche nei confronti dell’attore che lo interpreta, Mark Ruffalo. Egli infatti era turbato, all’inizio, all’idea di dover riunire tutti quei personaggi in un unico film. Fu la sceneggiatura avvincente a fargli cambiare idea, soprattutto vedendo come le mitologie venivano intrecciate tra loro.

In dieci anni il personaggio è cambiato molto: la trasformazione da Bruce Banner a Hulk ha dato vita a un personaggio dapprima molto rancoroso che ha saputo trasformarsi in felice e spensierato, quasi dai comportamenti infantili.

Kevin Feige dei Marvel Studios rivela dei piani futuri per Hulk

Questa trasformazione ha diviso i fan ma potrebbe aprire uno scenario interessante. Dalle teorie che emergono sul web infatti, la rabbia di Hulk trattenuta dal cervello di Banner in quest’ultima fusione, potrebbe avere la meglio. Inoltre, Joe Russo ha recentemente dichiarato che i danni subiti da Hulk in Endgame sono permanenti sia a livello fisico che su un piano emotivo/psicologico, anche a causa della morte di Natasha.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto