Zack Snyder: “Superman non ha ucciso nessuno in Batman V Superman”

Il regista di Batman V Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder, conferma l'innocenza di Superman nel film: "l'eroe non ha ucciso il terrorista".

L’uomo d’acciaio, diretto da Zack Snyder, ha avuto un finale abbastanza controverso, in cui Superman uccideva il Generale Zod per salvare tutti i cittadini di Metropolis. Ovviamente il supereroe si è subito pentito di quest’azione, che rappresenta una nota stonata al tipico codice morale di Superman, che si fonda sul motto “Non uccidere“.

Zack Snyder conferma che Superman non ha ucciso il terrorista all’inizio di Batman V Superman: Dawn of Justice

C’è stata un po’ di confusione sulla scena all’inzio di Batman V Superman: Dawn of Justice, se il supereroe abbia ucciso o no il terrorista nella tenda insieme alla sua ragazza Lois. Il regista Zack Snyder ha precisato che Superman non ha ucciso nessuno, e che il villain è ancora vivo (forse è ricoverato in qualche ospedale).

All’inizio del film, Superman scaraventa un terrorista contro un muro di mattoni, per salvare Lois Lane. Un fan, recentemente, ha tirato fuori la questione, ponendo dei dubbi sul fatto che Kal-El avesse ucciso o meno il terrorista. Snyder ha subito risolto il dubbio, usando il suo account personale Vero per spiegare che il villain non è morto, ma ovviamente non è nella sua condizione migliore, essendo stato scaraventato contro un muro da un supereroe.

BvS : If anyone wondered what happened to that leader guy from Africa from BvS. Behold the text of God. from DC_Cinematic

La battuta di Superman Non ho ucciso quelle persone“, detta in una scena più avanti (quando una news di un giornale metteva in evidenza alcune morti, orchestrate da Lex Luthor Jr., avvenute nell’aera in cui si trovava il supereroe) sembra una chiara dichiarazione di non colpevolezza.

Articoli correlati