Venezia 74: Alberto Barbera promette un’edizione “coraggiosa”

Pur non sbilanciandosi sui titoli in concorso a Venezia 74, Alberto Barbera anticipa un'edizione coraggiosa che rimarcherà il cambio generazionale.

Con il Festival di Cannes ormai agli sgoccioli, gli occhi sono già puntati a Venezia 74, nuovamente diretta da Alberto Barbera.

Il direttore della Mostra d’Arte Cinematografica, parlando all’ANSA, confida nell’ottima qualità della kermesse italiana, chiarendo però che a rendere un’edizione buona o meno sia determinante la qualità e quantità di titoli pronti per i giorni del festival.

Alberto Barbera non si sbilancia su cosa vedremo in anteprima a Venezia 74, ma promette un’edizione “coraggiosa.” Al contrario di Cannes, che ha festeggiato il 70° compleanno, Barbera non avrà alcuna celebrazione di cui preoccuparsi e potrà dunque “rischiare un po’ di più.”

Venezia 74: Alberto Barbera promette un’edizione “coraggiosa”

Venezia 74 proseguirà inoltre la sua celebrazione delle nuove tecnologie e dei nuovi nomi. Secondo il direttore, “il cambio generazionale si vedrà in modo ancora più chiaro” quest’anno e riguardo le nuove frontiere tecnologiche, ricordiamo che la Mostra avrà quest’anno una sezione dedicata ai film in realtà virtuale, con 18 titoli in concorso.

Pur con la lista di film presenti ancora lontana dall’essere annunciata, possiamo già dire che la manifestazione potrebbe mettere le mani su numerose anteprime da leccarsi i baffi: da Blade Runner 2049 di  Denis Villenueve a Phantom Thread di Paul Thomas Anderson, passando per Suburbicon di George Clooney, Detroit di Kathryn Bigelow e Mother di Darren Aronofsky.

Venezia 74 si volgerà al Lido dal 30 agosto al 9 settembre 2017. Nel frattempo, rimanete sintonizzati su Cinematographe per scoprire assieme a noi i vincitori del Festival di Cannes.

Articoli correlati