tom hiddleston loki thor: ragnarok

Dopo quattro anni dal suo ultimo ruolo nell’MCU, Tom Hiddleston vestirà nuovamente i panni di Loki in Thor: Ragnarok, terzo film dedicato al Dio del Tuono.

Nel precedente Thor: The Dark World, il fratellastro del protagonista, probabilmente il villain preferito dai fan dei Marvel Studios, era riuscito a ottenere tutto ciò che potesse desiderare, sostituendosi a Odino e usurpandone il trono.

Sappiamo però che nel film di Taika Waititi, il personaggio di Tom Hiddleston sarà costretto a unirsi a quello di Chris Hemsworth per combattere una minaccia ancora più grande per la loro casa: la malvagia Hela interpretata da Cate Blanchett.

Pur non svelando cosa è successo in questo lasso di tempo a Loki, volendoci riservare il gusto della sorpresa quando lo scopriremo in Thor: Ragnarok, Tom Hiddleston ha ammesso a Collider che il Dio dell’Inganno sarà diverso rispetto al passato, dopotutto è quella “la sua natura”:

“È uno spirito volubile e nel momento in cui provi a farti un’idea di lui, ecco che cambia forma. Gli eventi in Ragnarok provano a ispirarlo, a cambiare per sempre… La Dea della Morte si fa avanti e la posta in gioco è alta per tutti, perciò Loki, forse come mai prima d’ora, deve fare i conti con ciò che è davanti a una minaccia simile.”

Tom Hiddleston ha anche sottolineato che il nuovo cinecomic metterà Thor e Loki in una situazione diversa dal solito, rendendo molto importante il loro legame familiare; dopotutto, secondo l’attore, il villain ha sempre accusato il non sentirsi parte della famiglia.

Thor: Ragnarok, diretto da Taika Waititi, esordirà nelle nostre sale il 25 ottobre, con un giorno di ritardo rispetto alla prima inglese. Il cast è composto da Chris Hemsworth, Mark Ruffalo, Tom Hiddleston, Cate Blanchett, Tessa Thompson, Jeff Goldblum e Anthony Hopkins.