Ryan Murphy lascia Fox: firma con Netflix un contratto da 300 milioni

Dopo 8 serie tv una collaborazione esclusiva, Ryan Murphy abbandona la Fox in favore del gigante dello streaming Netflix: produrrà show e film con un contratto di 300 milioni di dollari

Da leggere

Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà probabilmente la fine del simpatico Drax

Guardiani della Galassia Vol. 3 arriverà nelle sale il 5 maggio 2023 negli USA Guardiani della Galassia Vol. 3, come...

Army of the Dead: domani arriveranno dettagli sul film, parola di Snyder

Army of the Dead mischia l'action con l'horror Army of the Dead è il nuovo folle e ambizioso lungometraggio di...

The Magic Order: la serie Netflix di Mark Millar è tornata in produzione

The Magic Order è in produzione da ottobre 2020 The Magic Order è un'iniziativa davvero peculiare: nato come progetto fumettistico...

Un altro mega produttore televisivo sta lasciando il suo vecchio studio per dirigersi verso Netflix. Ryan Murphy, produttore, regista e sceneggiatore vincitore di Emmy, Golden Globe e Peabody Award e storico collaboratore del gruppo Fox ha firmato un accordo con Netflix che potrebbe raggiungere i 300 milioni di dollari. Avrà inizio dal 1 luglio.

In base all’accordo quinquennale, definito “l’affare di una vita per un artista di una vita” da un insider dell’industria, Murphy e la sua Ryan Murphy Productions produrranno nuove serie e film esclusivamente su Netflix. La piattaforma aveva già acquisito un’altra grande mente televisiva, la creatrice di Grey’s Anatomy, Le regole del delitto perfetto e Scandal Shonda Rhimes, dopo un suo lungo periodo presso la 20th Century Fox TV. Era uno dei più grandi nomi dello studio, che è pronto a diventare parte della Disney grazie alla famosa acquisizione.

“Le serie di Ryan Murphy hanno influenzato lo zeitgeist culturale globale, reinventato i generi e cambiato il corso della storia della televisione. La sua straordinaria dedizione all’eccellenza e la capacità di dare voce ai sottorappresentati, di mostrare una prospettiva unica o semplicemente di scioccare, permeano il suo lavoro distruttivo”, ha dichiarato Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix. “Da Nip/Tuck ad American Crime Story: The People v. O.J. Simpson e American Horror Story, abbiamo visto come il suo marchio di narrazione affascini consumatori e critici in tutto il mondo. Non vediamo l’ora di supportare Ryan nel portare le sue storie ampie e diverse al mondo”.

“La storia di questo momento non è persa per me”, ha detto Murphy. “Sono un ragazzo gay dell’Indiana che si è trasferito a Hollywood nel 1989 con un risparmio di 55 dollari in tasca, quindi il fatto che i miei sogni si siano cristallizzati e diventati realtà in un modo così importante è per me emotivo e travolgente. Sono inondato di sincero apprezzamento per Ted Sarandos, Reed Hastings e Cindy Holland di Netflix per aver creduto in me e nel futuro della mia compagnia che continuerà a sostenere donne, minoranze e eroi ed eroine LGBTQ, e sono onorato e grato di continuare la mia collaborazione con i miei amici e colleghi di Fox sui nostri spettacoli esistenti”.

Ryan Murphy, uno dei principali produttori e creatori che lavorano in televisione oggi, ha tirato fuori dal cappello un successo commerciale dietro l’altro. Come ha ammesso al TCA a gennaio, è stato anche corteggiato dal CEO di Walt Disney, Bob Iger. Alla fine, a quanto pare, Netflix ha prevalso. “Auguro a Ryan tutto il bene e so che tutti nella nostra azienda si sentono allo stesso modo”, ha detto il presidente del Fox TV Group Dana Walden, che ha lavorato a stretto contatto con Murphy per anni e lo considera un amico intimo e personale. “Siamo fortunati ad avere avuto così tanti progetti con lui”.

In effetti, tutte e otto le serie di Murphy sono andate in onda con 20th TV / Fox 21 TV Studios, e, almeno per il prossimo anno, ci si aspetta che si concentri su di loro, continuando a lavorare con i team esecutivi di Fox e FX.

Le nuove serie originali di Murphy, Ratched e The Politician, saranno presentate in anteprima mondiale su Netflix. Murphy supervisiona anche la produzione di American Crime Story, American Horror Story e Feud su FX, 9-1-1 su Fox e l’imminente Pose, anch’esso su FX. I suoi crediti precedenti comprendono i successi Nip/Tuck su FX e il musical Glee su Fox.

Ultime notizie

Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà probabilmente la fine del simpatico Drax

Guardiani della Galassia Vol. 3 arriverà nelle sale il 5 maggio 2023 negli USA Guardiani della Galassia Vol. 3, come...

Articoli correlati