robocop returns - cinematographe.it

Neill Blomkamp, rispondendo a un utente su Twitter, conferma che nel suo RoboCop avremo un protagonista dal look simile all’originale

Sembra che Neill Blomkamp sia molto fiducioso riguardo allo sviluppo del suo RoboCop, tanto da dare alcune anticipazioni attraverso i canali social. Il regista dirigerà un nuovo capitolo della saga, a cui precedentemente ci si era riferiti con il titolo RoboCop Returns, che sarà a tutti gli effetti un sequel del film originale di Paul Verhoeven, datato 1987 e con Peter Weller protagonista.

Su Twitter, un utente ha chiesto al regista se il suo RoboCop avrebbe sfoggiato un costume simile a quello originale e Neill Blomkamp ha confermato che vedremo l’iconica uniforme metallica che i fan hanno imparato ad amare più di 30 anni fa. Sicuramente, si tratta di un buon punto di partenza per i nostalgici, soprattutto dopo il deludente remake del 2014, che nonostante un cast ricco di grandi nomi, non era riuscito a far breccia nel pubblico.

Leggi cosa vogliamo vedere nel sequel di RoboCop diretto da Neill Blomkamp

Per Neill Blomkamp, RoboCop rappresenta un ottimo modo per rimettersi in carreggiata dopo il naufragato sequel di Alien che gli era stato inizialmente affidato. Nel frattempo, il regista di District 9 ed Elysium non è comunque rimasto con le mani in mano, avendo inaugurato la propria casa di produzione, gli Oats Studios, avendo già regalato agli amanti della fantascienza diverse perle sotto forma di cortometraggi.

La sceneggiatura di RoboCop, che Neill Blomkamp sta attualmente rifinendo, è firmata da Ed Neumeier e Michael Miner, autori del cult originale. L’intenzione sembra dunque proprio quella di rimandare il più possibile al film anni ’80, con lo stesso regista che aveva dichiarato come il nuovo capitolo sarebbe stato come “vedere Verhoeven fare un sequel.”

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto