Il Cavaliere Oscuro: la Warner Bros. non voleva Heath Ledger come Joker

Il ruolo di Heath Ledger è poi diventato una leggenda di Hollywood, in particolare a causa della morte per overdose dell'attore, prima che Il Cavaliere Oscuro fosse presentato in sala.

È ormai ovvio che la performance di Heath Ledger come Joker ne Il Cavaliere Oscuro sia uno dei più grandi ruoli di tutti i tempi nel cinema, non solo per Batman o per i film di supereroi, ma per tutti i film. Ma…

Il compianto attore Heath Ledger ha anche conquistato un premio Oscar postumo per la sua interpretazione del Joker ne Il Cavaliere Oscuro, Nonostante il riconoscimento universale per la splendita performance, non tutti erano convinti quando Christopher Nolan ha rivelato il casting di Ledger nel suo sequel di Batman Begins. I fan non erano entusiasti e, a quanto pare, nemmeno i dirigenti della Warner Bros. Pictures.

In una nuova tavola rotonda con scrittori di genere e showrunner, il co-sceneggiatore de Il Cavaliere Oscuro [e il fratello di Christopher Nolan] Jonathan Nolan ha parlato di quando Ledger è stato scritturato come Joker, spiegando alcune delle perplessità che la gente nutriva verso l’attore.

Quando ho scritto Il Cavaliere Oscuro, Chris [Nolan] ha dovuto capire come affrontare il personaggio del Joker, Chris ha avuto un buon incontro con Heath Ledger e nessuno l’ha capito, non l’ho capito io, e nemmeno lo studio lo ha capito – ha detto Nolan a The Hollywood Reporter – E i fan erano… erano decisamente contrariati da tale scelta. Un disastro, la peggiore decisione di casting di sempre! Si trattava di dare ai fan non quello che chiedevano ma quello che volevano – ovvero, ‘Troviamo un attore davvero fottutamente serio, qualcuno che arriverà e farà a pezzi il suo ruolo’.

Ovviamente, il casting ha funzionato, nonostante i nerd fossero arrabbiati poiché consideravano le performance di Ledger ne I Segreti di Brokeback Mountain e 10 cose che odio di teragioni valide per squalificarlo dalla contesa.

Editoriale | Il Cavaliere Oscuro compie 10 anni: filosofia e analisi di un capolavoro

La performance di Ledger come Joker ha stabilito un nuovo punto di riferimento per il personaggio che deve ancora essere raggiunto; Il ruolo di Jared Leto non è stato ben accolto in Suicide Squad, e ora Joaquin Phoenix ha il non invidiabile compito di interpretare il personaggio in The Joker.

Il ruolo di Heath Ledger è poi diventato una leggenda di Hollywood, in particolare a causa del fatto che l’attore sia morto per overdose di droga prima che Il Cavaliere Oscuro fosse presentato in sala. E anche se le voci si sono propagate dopo la sua scomparsa, il suo co-protagonista Michael Jai White ha messo in discussione la leggenda metropolitana che da allora si è diffusa su Ledger.

Mi sconvolge che Heath venga inserito in una categoria, come se fosse stato un attore metodico che abitava in questa oscurità che lo consumava, perché la gente scriveva quella storia nella sua testa – ha rivelato White a THR – E non avrebbe potuto essere più lontano dalla verità: Heath era scherzoso: quando il regista diceva “stop”, tornava questo tipo di ragazzo accomodante, molto affabile, anche quando c’era una comparsa o una persona che ricopriva ruoli più piccoli, che naturalmente tendevano a offrirgli privacy e spazio, Heath era il primo a dare il via alla conversazione: era quel tipo di ragazzo.

Articoli correlati