Hellboy – Mike Mignola: “una scena mi ha fatto esclamare ‘oh c…o'”

Il creatore di Hellboy ha spiegato come la diversa versione del personaggio di Marshall si distacchi da quella del precedente regista Guillermo del Toro.

Ci sono ancora molte domande sul prossimo reboot di Hellboy. Ma la più lampante è ‘perché un reboot?’ Ecco la risposta del creatore Mike Mignola

In primo luogo, non c’è molto che sappiamo del film. Conosciamo il cast del reboot di Hellboy e la troupe, ma al di fuori di un paio di foto, abbiamo visto zero filmati e non abbiamo idea di come questo film si distinguerà dai fumetti e dai film precedenti. E in secondo luogo, una domanda che molti fan probabilmente si sono posti quando hanno saputo del reboot – Perché? Perché tutti sono coinvolti nel sentire che è necessario un reboot quando Guillermo del Toro ha girato due film divertenti nella serie?

Per rispondere a questa domanda c’è probabilmente un unico uomo, il creatore di Hellboy Mike Mignola. Deadline ha parlato con lui al New York Comic-Con e gli ha fatto questa stessa domanda. Perché ricominciare e abbandonare tutto il lavoro di del Toro? Bene, la risposta è piuttosto semplice: era tempo di una nuova prospettiva sul personaggio.

Siamo andati avanti e indietro su questo – ha detto Mignola – All’inizio c’era qualche idea di continuare la trama che del Toro aveva iniziato, ma sarebbe stato giusto per un nuovo regista? Quindi, abbiamo deciso di ricominciare da capo. Neil [Marshall] è un regista horror, quindi l’idea era di creare un film più oscuro. Se hai intenzione di usare un ragazzo e fargli fare ciò che sa fare meglio. Quindi, abbiamo esaminato la sceneggiatura precedente e in qualche modo ci siamo impegnati per assicurarci di fare un diverso Hellboy, con il suo carattere distinto [come progetto], ma aderendo ai fumetti .

Hellboy: il nuovo poster del film è feroce e infuocato

È interessante notare che Mignola dice che Neil Marshall è un regista horror, dipingendo automaticamente del Toro come qualcosa di diverso da un regista horror. Certo, Guillermo del Toro è probabilmente conosciuto più recentemente per i suoi drammi gotici (Crimson Peak e The Shape of Water), ma non dimentichiamo che ha iniziato con l’ horror e ha una chiara predilezione per il genere.

Detto questo, il creatore di Hellboy ha spiegato come la diversa versione del personaggio di Marshall si distacchi da quella del precedente regista.

Mentre Del Toro ha fatto una versione più fantasiosa di Hellboy, Neil ha realizzato una versione più dark e horror. Entrambi hanno iniziato con il materiale originale ma poi ognuno di loro l’ha guidato in direzioni molto diverse.

E come è andata a finire? Questa è la grande domanda e non c’è ancora nessuna risposta, dato che il film non arriverà nei cinema fino alla primavera del 2019. Ma se vogliamo prendere le parole di Mignola nel film, i fan della serie dei fumetti dovrebbero essere davvero entusiasti.

Il creatore ha descritto di essere sul set e di aver visto quanto vicino Marshall e il resto della squadra abbiano ricreato la serie di fumetti che ha diretto per decenni.

Questa è la prima volta che posso dire onestamente che ero sul set e guardavo qualcosa che sembrava fosse saltato fuori dal fumetto. Non ho mai avuto quest’esperienza su nessuna delle altre cose. C’è una scena in questo film in cui ho detto tipo ‘ oh c…o’, perché era dannatamente vicina – nei costumi e tutto il resto – a una scena specifica nei fumetti. È stata una nuova esperienza.

Hellboy esce nei cinema il 12 aprile 2019.

Articoli correlati