Gli ultimi Jedi – Rian Johnson spiega i piani iniziali per Luke Skywalker

Durante i piani iniziali della scrittura di Star Wars: Gli ultimi Jedi, Rian Johnson aveva in mente qualcosa di diverso per Luke Skywalker

Da leggere

The Conjuring: i proprietari della casa rivelano di aver vissuto eventi paranormali

I proprietari della casa che ha ispirato il film horror The Conjuring affermano di aver vissuto degli strani eventi...

The Last of Us: la prima foto ufficiale sembra uscita dai videogiochi!

Svelato il first look della serie HBO The Last of Us, con Pedro Pascal e Bella Ramsey HBO ha condiviso...

Giulio Berruti e la malattia cronica che gli provoca fortissimi dolori: “ho pensato al suicidio”

Nato il 27 settembre 1984, Giulio Berruti è un volto molto apprezzato, soprattutto dall’universo femminile, per aver recitato in...

Luke Skywalker è tornato in Star Wars: Gli ultimi Jedi, ma è un uomo molto cambiato. “Conosco solo una verità: è ora che i Jedi… finiscano”, ha dichiarato nel promo del film. L’eroe iconico della trilogia originale è su una nuova strada, tuttavia, che Mark Hamill ha più volte spiegato di non amare poi molto. In diverse interviste finora, l’attore ha rivelato che quando Rian Johnson ha condiviso per la prima volta con lui la sua visione di Luke Skywalker, il vecchio ed esiliato, non l’ha accolta con estremo favore. Ma è un’esperienza che il regista attribuisce, in definitiva, alla volontà di rendere il personaggio più forte. Il regista ha spiegato a Rolling Stone:

Quando abbiamo iniziato una conversazione siamo andati avanti e indietro, e dopo aver dovuto spiegare la mia versione, l’ho convinto. E dovevo giustificarlo a me stesso, e questo ha finito per essere incredibilmente utile. Mi sono sentito molto vicino a Mark alla fine. Quei primi giorni di scornamenti e poi trovare una soluzione insieme, quel processo ti porta sempre più vicino all’altra persona.

Era tutto parte di un processo di costruzione del personaggio che è stato reintrodotto alla fine di Star Wars: Il Risveglio della Forza. Johnson ha dovuto capire dove portare Luke Skywalker da quel punto tanto enigmatico e aveva delle idee piuttosto selvagge all’inizio:

Ti ho mai raccontato che prima, quando stavo cercando di capire la storia del personaggio, ho avuto una breve idea che stavo inseguendo dove pensavo: e se Luke fosse cieco? E se fosse, come, il samurai cieco? Ma non l’abbiamo fatto. Non c’è di che. Non ha attecchito.

Una cosa abbastanza indicativa è il fatto che questo concetto sia precedente al guerriero cieco non-Jedi di Donnie Yen Chirrut Îmwe in Rogue One: A Star Wars Story. È un’idea ingegnosa, ma forse non adatta a Luke Skywalker:

La verità è che le storie sono inventate! Se qualcuno ha inventato questa cosa fino a 10 anni fa e l’ha messa su una lavagna e tutti noi dobbiamo attenerci a questa cosa, o se stiamo organicamente cercando di mandarla avanti, non significa che ci sia meno pensiero dentro.

Star Wars: Gli ultimi Jedi arriverà il 13 dicembre di quest’anno.

Ultime notizie

The Conjuring: i proprietari della casa rivelano di aver vissuto eventi paranormali

I proprietari della casa che ha ispirato il film horror The Conjuring affermano di aver vissuto degli strani eventi...

Articoli correlati