diane keaton afi lifetime achievement award

Il prossimo mese, l’AFI consegnerà nelle mani di Diane Keaton il prestigioso Lifetime Achievemet Award.

L’attrice premio Oscar per Io e Annie sarà la quarantacinquesima personalità a ricevere il riconoscimento assegnato ogni anno dall’American Film Institute. L’associazione aveva dato l’annuncio già a ottobre, ma ora è stato confermato che Diane Keaton salirà sul palco di Los Angeles l’8 giugno per ricevere il premio, che deve essere accettato di persona.

Quando l’AFI comunicò l’intenzione di onorare la star classe 1946, il membro del consiglio Howard Stringer dichiarò:

“Diane Keaton è una delle protagoniste più amate del cinema americano. Senza pari nella sua maestria con la commedia e il dramma, ha conquistato il cuore di tutto il mondo ogni volta creando personaggi sia di grande forza che vulnerabili. La sua carriera come regista e produttrice è una prova ancor più lampante della sua passione verso l’arte e dei suoi talenti apparentemente illimitati.”

Diane Keaton riceverà l’AFI Lifetime Achievement Award il mese prossimo

Nonostante i 45 Lifetime Achievemet Award finora attribuiti, Diane Keaton è solo la nona donna a ricevere il riconoscimento. Prima di lei, a essere onorate con il premio sono state  Bette Davis, Lillian Gish, Barbara Stanwyck, Elizabeth Taylor, Barbra Streisand, Meryl Streep, Shirley MacLaine e Jane Fonda.

L’attrice ottenne il suo primo grande ruolo ne Il padrino, interpretando Kay Adams in tutta la trilogia di Francis Ford Coppola. La Keaton è stata inoltre per molti anni la musa di Woody Allen, vincendo l’Oscar proprio alla sua terza collaborazione con il regista. Apparsa l’ultima volta al cinema due anni fa in Natale all’improvviso, è da poco salita a bordo della commedia Book Club.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto