Deadpool sarà pansessuale? Ecco cosa pensa il regista David Leitch

"Questo è il bello di Deadpool. La gente può porsi queste domande senza che sembrino assurde", ha dichiarato il regista David Leitch

Da leggere

Operation Hyacinth: recensione del thriller polacco Netflix

Quella di Operation Hyacinth è una storia di vittime e carnefici, un thriller ben strutturato dalle tinte noir. Disponibile...

Avete visto la fidanzata di Daniele Pecci? È una bellissima collega attrice, insieme hanno una figlia e tutto è nato da un colpo di...

Il bello delle donne, Orgoglio, Crimini Bianchi. E ancora Tutta la verità, Sposami, I misteri di Laura e Come...

Il migliore. Marco Pantani: recensione del documentario

Quando su di te e sulla tua storia sono stati versati litri e litri d’inchiostro, impressi metri e metri...

Block title

Sia sulle pagine di Fabian Nicieza e Rob Liefeld che sul grande schermo, Deadpool è armato di sfacciataggine e non ha mai paura di usarla. È il suo bello, la sua forza, la sua essenza. Il personaggio ha delle vere e proprie conversazioni con le sue nuvolette di pensiero, si rivolge direttamente al pubblico ed è spesso ben consapevole di trovarsi in un’ambiente di finzione, di essere un personaggio dei fumetti o il protagonista di un film. Con l’avvicinarsi del sequel del film che nel 2016 ci ha introdotti alla versione di Ryan Reynolds, il regista di Deadpool 2 sembra aperto verso l’esplorazione di ogni confine (e non solo quelli della quarta parete). David Leitch ha spiegato:

“Tutto nel mondo di Deadpool è possibile. È un universo folle in cui sare, ma non posso commentare sulla direzione che vorrei prendere. Questa è la cosa divertente di Deadpool, la gente mi può chiedere se ho intenzione di renderlo pansessuale e con lui, questa è una domanda che puoi fare. Penso che, solo questo, dica già tutto. Quanto spesso capita di avere per le mani un personaggio attorno al quale avvengono queste discussioni?”.

David Leitch: “Deadpool può essere quello che vuole, questo è il bello”

Leitch ha continuato dicendosi estasiato di come il pubblico reagisca ogni volta alla rappresentazione di Ryan Reynolds dell’anti-eroe:

“Sono davvero eccitato di come la gente si sia inserita nel suo universo e nel suo mondo e penso che questo dica molto del personaggio che Ryan ha costruito. È perfetto per il ruolo”.

Insieme a Reynolds in Deadpool 2 troveremo T.J. Miller nei panni di Weasel, Brianna Hildebrand, Leslie Uggams, Stefan Kapičić e Karan Soni. Ci sono anche delle new entry, però: Zazie Beetz sarà Domino, Josh Brolin sarà Cable, Julian Dennison ha un ruolo non ancora identificato e Jack Kesy sarà un villain che, secondo il pensiero comune, potrà essere Black Tom Cassidy. Attualmente Deadpool 2 è in produzione e arriverà nei cinema il 1 giugno 2018.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Operation Hyacinth: recensione del thriller polacco Netflix

Quella di Operation Hyacinth è una storia di vittime e carnefici, un thriller ben strutturato dalle tinte noir. Disponibile...

Articoli correlati