Deadpool in Doctor Strange 2: un’immagine svela il cameo scartato

Ecco l'universo di Deadpool in cui gli eroi di Doctor Strange nel Multiverso della Follia sarebbero potuti finire.

Come forse già saprete, siamo stati vicino tanto così da vedere Deadpool in Doctor Strange nel Multiverso della Follia. Interpretato da Ryan Reynolds, l’irriverente mercenario sarebbe infatti potuto apparire nel sequel dedicato allo stregone, ma infine si è deciso di eliminare il cameo. Sulla vicenda si era già espresso lo sceneggiatore Michael Waldron, ma ora un dietro le quinte rivela il concept alla base della scena che non ha infine visto la luce.

Con Doctor Strange nel Multiverso della Follia giunto su Disney+, è stato rilasciato anche un nuovo episodio di Marvel Studios’ Assembled, dedicato proprio al film diretto da Sam Raimi. Nel corso della puntata, viene mostrata un’immagine con svariati universi proposti per un’apparizione durante il rapido viaggio fra mondi di cui sono protagonisti il protagonista e America Chavez (Xochitl Gomez). Tra questi, in alto a sinistra, se ne può notare uno in cui il volto di Deadpool campeggia ovunque, al punto da presentare una parodia della celebre Creazione di Adamo di Michelangelo, in cui appare anche Cable (Josh Brolin).

Deadpool non è apparso in Doctor Strange 2, ma il suo debutto nell’MCU è attesissimo

deadpool, cinematographe.it

Alla fine, purtroppo, non c’è stato spazio per il mercenario in rosso in Doctor Strange 2, ma Reynolds e il suo team stanno lavorando sodo per creare un terzo capitolo più esplosivo che mai, che consenta al personaggio di esordire nell’MCU con stile. La Disney non sembra intenzionata a schiacciare la vena dissacrante e “volgare” del Mercenario Chiacchierone, e se effettivamente sarà così, i fan non potranno che esserne riconoscenti. Nel frattempo, potete dare un’occhiata al concept del cameo scartato a questo link.

Leggi anche – Doctor Strange 2 e quella scena “troppo stucchevole”. Perché Kevin Feige voleva tagliare la citazione a Sam Raimi?

Articoli correlati