Cinemadays 2019: i film da vedere al cinema dall’1 al 4 aprile, a soli 3 euro!

Il cinema costa solo 3 euro dall'1 al 4 aprile 2019. Quale occasione migliore per recuperare i film che non avete ancora visto e coprire le nuove uscite? Ecco tutti i film che potete vedere al cinema, alcuni usciti qualche settimana fa, ma con un po' di fortuna dovreste ancora trovarli in sala!

- Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2019 16:49 - Tempo di lettura: 14 minuti

Da lunedì 1 aprile tornano i Cinemadays, l’iniziativa che permette a tutti gli amanti del cinema e non solo di godersi i film del momento a soli 3 euro. Organizzata da ANEC, ANEM, ANICA e con il sostegno del Ministero Beni e Attività Culturali, l’iniziativa sarà valida in tutti i cinema aderenti e avrà la durata di soli quattro giorni: lunedì 1, martedì 2, mercoledì 3 e giovedì 4 aprile 2019.

Un’occasione davvero ghiotta quindi per chiunque non sia ancora riuscito a vedere al cinema le uscite più attese delle ultime settimane. Grazie ai Cinemadays infatti, il pubblico potrà recuperare tutti quei titoli ancora in programmazione e che stanno riscuotendo un successo davvero enorme. Ma quali sono i film vecchi e nuovi da vedere al cinema a prezzi scontati? Scopriamoli insieme!

Cinemadays 2019 – film al cinema e nuove uscite da vedere a 3 euro da lunedì 1 a giovedì 4 aprile

29. Dumbo

Uscito nelle sale italiane il 28 marzo, il live action Disney diretto da Tim Burton rimaneggia la storia divenuta nota grazie al classico d’animazione del 1941. Il protagonista è un dolcissimo cucciolo d’elefante che riuscirà a trasformare un suo difetto nel più grande pregio, trasformando quelle che sembrano essere solo delle grandi orecchie in ali per volare.
Fanno parte del cast Colin Farrell, Michael Keaton, Danny DeVito, Eva Green, Nico Parker e Finley Hobbins, mentre la cantante Elisa dà la propria voce a Miss Atlantis e canta Bimbo Mio. 

Max Medici (Danny DeVito), proprietario di un circo, assume l’ex star Holt Farrier (Colin Farrell) insieme ai figli Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins) per occuparsi di un elefante appena nato le cui orecchie sproporzionate lo rendono lo zimbello di un circo già in difficoltà. Quando si scopre che Dumbo sa volare, il circo riscuote un incredibile successo attirando l’attenzione del persuasivo imprenditore V.A. Vandevere (Michael Keaton) che recluta l’insolito elefante per il suo nuovo straordinario circo, Dreamland. Dumbo vola sempre più in alto insieme all’affascinante e spettacolare trapezista Colette Marchant (Eva Green) finché Holt scopre che, dietro alla sua facciata scintillante, Dreamland è pieno di oscuri segreti.

28. Captain Marvel

Tra i film da vedere, se non l’avete già fatto, vi consigliamo Captain Marvel, il nuovo film di casa Marvel diretto da Anna Boden e Ryan Flec, che vede Brie Larson nei panni di Carol Danvers, la supereroina dai poteri straordinari. Ambientato negli anni Novanta, il film mostra un periodo storico mai visto prima nell’Universo Cinematografico Marvel.

Dopo aver abbandonato la propria vita sulla Terra, Carol si unisce alla Starforce, guidata dall’enigmatico comandante Yon-Rogg (Jude Law). Giunta nuovamente sulla Terra e impelagata nella guerra tra  Kree e Skrull, la supereroina attira presto l’attenzione di Nick Fury (Samuel L. Jackson), agente dello S.H.I.E.L.D. col quale lavorerà per sconfiggere un comune nemico: gli Skrull, resi ancora più pericolosi dalle loro abilità di mutaforma.

27. Escape Room

Uscito in sala a metà marzo, resiste ancora al cinema il thriller diretto da Adam Robitel con Taylor Russell, Logan Miller, Deborah Ann Woll, Jay Ellis, Tyler Labine, Nik Dodani
e Yorick van Wageningen.

Escape Room è un thriller psicologico che vede protagonisti sei sconosciuti che si ritrovano coinvolti in un gioco pericoloso e sono costretti ad usare l’ingegno per trovare indizi e salvare la propria vita.

26. Croce e delizia

Uscito nelle sale alla fine del mese scorso, alcuni cinema lo proiettano ancora e noi vi consigliamo di recuperarlo. Diretto da Simone Godano con Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio, il film parla di rapporti familiari complicati usando i toni della commedia.

Il film racconta la storia di due famiglie profondamente diverse tra loro: da una parte i Castelvecchio, intellettuali e snob, dall’altra i Petagna, pescivendoli veraci. Nel mezzo una relazione d’amore tra i due capifamiglia (Gassmann e Bentivoglio) da confessare ai rispettivi figli. Ma l’inaspettato annuncio del loro amore scardinerà gli equilibri delle due famiglie ma soprattutto quelli di Penelope e Sandro, i loro rispettivi primogeniti.

25. Non sposate le mie figlie 2

Se avete amato il primo capitolo allora i Cinemadays 2019 sono l’occasione giusta per cercare di recuperare anche questo film diretto da Philippe de Chauveron con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Chau, Noom Diawara, Frédérique Bel, Julia Piaton, Emilie Caen, Elodie Fontan, Pascal N’zonzi, Salimata Kamate, Tatiana Rojo, Claudia Tagbo nel cast.

Claude e Marie sembrano ormai essersi rassegnati al matrimonio delle loro adorate quattro figlie con uomini di origini e culture molto distanti dalla loro: Rachid, musulmano di origini algerine, Chao, ateo e figlio di cinesi, l’ebreo David e il senegalese Charles. Ma la loro tranquillità familiare viene messa ancora una volta a dura prova quando scoprono che i loro generi hanno deciso di lasciare la Francia con mogli e figli in cerca di fortuna all’estero. Come se non bastasse, atterrano in Francia anche i consuoceri Koffi per il matrimonio della loro unica figlia femmina. Incapaci di immaginare la loro famiglia lontana e di non vedere crescere i propri nipoti, Claude e Marie sono pronti a tutto pur di trattenerli e dimostrare loro che la Francia è il posto migliore in cui possano vivere.

24. Scappo a casa

Aldo Baglio, Jacky Ido, Fatou N’Diaye, Angela Finocchiaro e Hassani Shapi sono protagonisti della commedia diretta da Enrico Lando.

Per Michele (Aldo), quel che conta è apparire. È quindi un assiduo frequentatore dei social network, che gli permettono di diffondere l’immagine desiderata ma irreale di sé. La sua vita superficiale lo rende solo, concentrato su se stesso e intollerante verso qualsiasi forma di diversità: è il classico italiano medio schiavo degli status symbol. Ma il destino ha in mente una vendetta diabolica e spassosissima: quando Michele andrà a Budapest per lavoro (e per rimorchiare su un bolide fiammante), sarà vittima di alcuni incidenti tragicomici da cui scaturiranno incontri bizzarri, avventure impreviste e fughe rocambolesche destinate a stravolgere la sua vita per sempre.

23. Peppermint – L’angelo della vendetta

Per chi invece fosse alla ricerca di un po’ d’azione, in sala può trovare Jennifer Garner e il suo Peppermint – L’angelo della vendetta. L’attrice veste qui i panni di Riley North, moglie felice e madre modello, che assiste impotente all’omicidio del marito e della figlia per mano di alcuni narcotrafficanti.

Riley North, una moglie felice ed una madre modello, assiste impotente all’omicidio del marito e della figlia per mano di alcuni narcotrafficanti. Gli autori del brutale omicidio vengono catturati ma durante il processo, nonostante la sua testimonianza, le accuse vengono fatte cadere e gli assassini liberati grazie all’intervento di un giudice corrotto e di avvocati e poliziotti collusi.  Quando Riley decide di vendicarsi, il suo obiettivo non saranno soltanto i carnefici della sua famiglia ma tutto il sistema, dalla giustizia americana ai potenti cartelli della droga.

22. Il professore e il pazzo

Tratto dall’acclamato best-seller di Simon Winchester e diretto da P.B. Shemran, il film racconta l’inaspettata amicizia tra il professor James Murray, filologo britannico e dirigente della Oxford English Dictionary, e un colto e visionario assassino rinchiuso in un manicomio criminale londinese. Protagonisti del film i geniali Mel Gibson e Sean Penn oltre a Natalie Dormer, Jeremy Irvine e Steve Coogan.

Il film è la storia vera del Professor James Murray (Mel Gibson) al quale viene affidata la redazione del primo dizionario al mondo che racchiuda tutte le parole di lingua inglese. Per far ciò il Professore avrà l’idea di coinvolgere la gente comune invitandola a mandare via posta il maggior numero di parole possibili. Arrivato però ad un punto morto, riceve la lettera di William Chester (Sean Penn) un ex professore ricoverato in un manicomio perché giudicato malato di mente. Le migliaia di parole che il Dr. Chester sta mandando via posta sono talmente fondamentali per la compilazione del dizionario che i due formeranno un’insolita alleanza che si trasformerà in una splendida amicizia.

21. Un viaggio a quattro zampe

Charles Martin Smith dirige un film adatto a famiglie, bambini e cuori teneri e basato su un’incredibile storia vera. Nel cast Bryce Dallas Howard, Ashley Judd, Alexandra Shipp.

Un Viaggio a Quattro Zampe racconta l’avventura di Bella, un cane che intraprende un epico viaggio lungo 400 miglia per ricongiungersi con il suo amato padrone.

20. Istant family

La commedia scritta e diretta da Sean Anders con Mark Wahlberg e Rose Byrne e ispirata alla reale vicenda del regista e di sua moglie.

Quando Pete (Mark Wahlberg) ed Ellie (Rose Byrne) decidono di realizzare il sogno di avere una famiglia si imbattono nel mondo dell’adozione. Dopo l’incontro con tre fratelli, tra cui una ribelle quindicenne (Isabela Moner), si ritrovano inaspettatamente da zero a tre bambini nel giro di una notte. Pete ed Ellie dovranno darsi da fare ed imparare i concetti base dell’essere genitori, nella speranza di diventare una famiglia. INSTANT FAMILY si ispira agli eventi realmente accaduti nella vita dello scrittore, regista e produttore Sean Anders.

19. Momenti di trascurabile felicità

Tra i film usciti di recente e da non perdere al cinema troviamo senza dubbio Momenti di trascurabile felicità, il nuovo film diretto da Daniele Lucchetti con protagonisti Pif e Thony.

Lo yoga e l’Autan non sono in contraddizione? La luce del frigorifero si spegne veramente quando lo chiudiamo? Perché il primo taxi della fila non è mai davvero il primo? Perché il martello frangi  vetro è chiuso spesso dentro una bacheca di vetro? E la frase: ti penso sempre, ma non tutti i giorni, che sembra bella, è davvero bella? A queste, e ad altre questioni fondamentali, cerca di dare una risposta Paolo (Pif), cui rimangono solo 1 ora e 32 minuti per fare i conti con i punti salienti della sua vita.

18. Border – Creature di confine

Vincitore degli premio Un Certain Regard al Festival di Cannes e premiato agli EFA per i Migliori effetti visivi, oltre che all’ultimo Noir in Festival, Border è diretto da Ali Abbasi, regista svedese di origini iraniane e basato sul racconto Gräns dello scrittore John Ajvide Lindqvist.

Tina (Eva Melander), impiegata alla dogana, è nota per il suo olfatto eccezionale. È come se riuscisse a fiutare il senso di colpa, la paura, la vergogna. Tina si dimostra infallibile fino al giorno in cui Vore (Eero Milonoff), un uomo all’apparenza sospetto, le passa davanti e le sue abilità per la prima volta sono messe alla prova. Tina sente che Vore nasconde qualcosa che, però, non riesce a decifrare. Peggio ancora, ne è irresistibilmente attratta e la storia d’amore con lui  le farà scoprire la sua vera identità. Con Vore, infatti, Tina condivide una natura segreta. Tutta la sua esistenza non è stata che una menzogna e ora dovrà scegliere se continuare a vivere una bugia o accettare la sconvolgente verità che le ha offerto Vore.

17. Captive State

Se avete voglia di tremare un po’ tra invasioni aliene e performance niente male non possiamo che segnalarvi Captive State, il film di Rupert Wyatt con John Goodman, Vera Farmiga, Ashton Sanders, Madeline Brewer, Machine Gun Kelly, Alan Ruck e James Ransone nel cast.

Dieci anni dopo un’invasione aliena, l’ormai occupata Chicago è divisa in due fazioni: coloro che hanno giurato fedeltà agli alieni e coloro che si sono uniti ai ribelli nella loro lotta contro gli invasori.

16. Bentornato Presidente

Se avete voglia di divertirvi un po’ allora questi Cinemadays 2019 sono l’occasione giusta per vedere il film con Claudio Bisio, Bentornato Presidente, in cui l’attore vestirà nuovamente i panni di Giuseppe Garibaldi, detto Peppino, in una commedia buffa ma che fa riflettere sui difetti della politica all’italiana. Nel cast del film diretto da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi anche Sarah Felberbaum, Pietro Sermonti, Paolo Calabresi, Massimo Popolizio.

Sono passati otto anni dalla sua elezione al Quirinale e Peppino Garibaldi vive il suo idillio sui monti con Janis e la piccola Guevara. Peppino non ha dubbi: preferisce la montagna alla campagna… elettorale. Janis invece è sempre più insofferente a questa vita troppo tranquilla e soprattutto non riconosce più in lui l’uomo appassionato che voleva cambiare l’Italia, di cui si è innamorata. Richiamata al Quirinale, nel momento in cui il Paese è alle prese con la formazione del nuovo governo e appare minacciato da oscuri intrighi, Janis lascia Peppino e torna a Roma con Guevara. Disperato, Peppino non ha scelta: tornare alla politica per riconquistare la donna che ama.

15. Likemeback

Presentato a Locarno 71, il film è diretto da Leonardo Guerra Seràgnoli con Angela Fontana, Denise Tantucci e Blu Yoshimi nel cast e con le musiche originali di Alva Noto.

Lavinia, Carla e Danila hanno appena finito il liceo e partono insieme per una vacanza in barca a vela. Sono sole con i loro telefonini e uno skipper, in viaggio lungo le coste della Croazia, piene di sogni, libertà, spensieratezza e inconsapevoli che condividere tutto sui social media trasformerà la loro vacanza in un brutale rito di passaggio all’età adulta in cui nulla, soprattutto la loro amicizia, sarà mai più come prima.

14. The Prodigy – Il figlio del male

Torniamo ad allietare gli amanti del genere horror con The Prodigy – Il figlio del male, il film diretto da Nicholas McCarthy che vanta gli stessi produttori di film come L’esorcismo di Emily Rose e Il Rito. Nel cast troviamo Taylor Schilling e il piccolo Jackson Robert Scott, oltre a Colm Feore e Brittany Allen.

Al centro della vicenda una giovane madre (Taylor Schilling, protagonista dell’acclamata serie Netflix Orange is the New Black), preoccupata per il comportamento anomalo del figlio Miles (interpretato da Jackson Robert Scott, piccola star del film horror campione d’incassi It). La donna, infatti, pensa che qualcosa di soprannaturale stia prendendo il sopravvento sul suo bambino.

13. Tutte le mie notti

Diretto da Manfredi Lucibello con Barbora Bobulova, Benedetta Porcaroli, Alessio Boni, il film è prodotto dai Manetti bros. e da Carlo Macchitella. Si tratta di un thriller psicologico che ruota intorno a segreti, bugie, paure e che ci porterà a conoscere le verità più nascoste delle due donne protagoniste.

In una notte d’autunno, nelle strade deserte di una cittadina di mare, Veronica (Barbora Bobulova) e Sara (Benedetta Porcaroli) si incontrano e le loro vite cambiano inaspettatamente prospettiva.

12. Una Giusta Causa

Mimi Leder dirige Felicity Jones, Armie Hammer, Kathy Bates e Justin Theroux i un film che fa riflettere, assolutamente da vedere!

La candidata all’Oscar Felicity Jones è Ruth Bader Ginsburg, una delle nove donne ad entrare, nel 1956, al corso di Legge dell’Università di Harvard e che, nonostante il suo talento, fu rifiutata da tutti gli studi legali in quanto donna. Sostenuta dall’amore del marito Martin Ginsburg (Armie Hammer) e dall’avvocato progressista Dorothy Kenyon (il premio Oscar Kathy Bates), accetta un controverso caso di discriminazione di genere. Contro il parere di tutti, Ruth vinse il processo, determinando un epocale precedente nella storia degli Stati Uniti sul fronte della parità dei diritti. Un tributo a una delle figure più influenti del nostro tempo, seconda donna a essere nominata Giudice alla Corte Suprema; un omaggio a tutte le donne, un invito a non farsi sopraffare.

11. Fratelli Nemici

Se avete voglia di vedere un thriller mozzafiato intarsiato di tradimento, vendetta e sopravvivenza alora quello che fa al caso vostro è il film con Matthias Schoenaerts e Reda Katebù nel cast.

Nati e cresciuti in una periferia in cui domina la legge del narcotraffico, Manuel e Driss erano come fratelli. Da adulti però finiscono per prendere strade opposte: Manuel ha scelto di abbracciare la vita del criminale, Driss l’ha rinnegata ed è diventato un poliziotto. Quando il più grande affare di Manuel va storto, i due uomini si incontrano di nuovo e si rendono conto che entrambi hanno bisogno l’uno dell’altro per sopravvivere nei loro mondi. Nonostante l’odio, fra tradimenti e rancori, riscoprono l’unica cosa rimasta a unirli nel profondo: l’attaccamento viscerale al luogo della loro infanzia.

10. A un metro da te

Tra i film al cinema in questi giorni troviamo anche A un metro da te, diretto da Justin Baldoni, che racconta la toccante storia d’amore di due giovani protagonisti. Will e Stella infatti si conoscono in ospedale, dove sono ricoverati entrambi perché affetti da fibrosi cistica.

Stella (Haley Lu Richardson) e Will (Cole Sprouse) hanno diciassette anni, si conoscono nell’ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato.

9. Shazam!

E arriviamo alle nuove uscite! Il nuovo cinecomic targato Warner Bros. e DC arriav nelel sale italiane il 3 aprile, giusto in tempo per vederlo a prezzo ridotto! Interpretato da Zachary Levi e diretto da David F. Sandberg, il film promette tanta azione e ironia! Il film infatti narra le avventure di Billy Batson, giovane ragazzo a cui basta pronunciare una sola parola per trasformarsi da scaltro quattordicenne rimasto orfano, in un adulto: il Supereroe Shazam.

Tutti abbiamo un supereroe dentro di noi, ci vuole solo un po’ di magia per farlo uscire fuori. Nel caso di Billy Batson (Angel), basta pronunciare una sola parola – SHAZAM! – per far sì che uno scaltro quattordicenne in affidamento si trasformi in un adulto, il Supereroe Shazam (Levi), per gentile concessione di un anziano mago. Essendo ancora un ragazzino nell’animo – dentro un corpo sovrumano – Shazam si diverte in questa versione adulta di sé stesso, facendo ciò che qualsiasi adolescente farebbe con dei superpoteri! Può volare? Ha una vista a raggi X? Può lanciare dei fulmini dalle mani? Può saltare i test delle lezioni di studi sociali? Shazam si propone di testare i limiti delle sue capacità con la gioiosa imprudenza di un bambino. Ma avrà bisogno di imparare a dominare rapidamente questi poteri, per combattere le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana (Strong).

8. Noi

Per gli amanti dell’horror, debutterà il 4 aprile Noi, il nuovo film di Jordan Peele con Lupita Nyong’o e Winston Duke nel cast, che vede una tranquilla famiglia costretta a fare i conti con delle oscure (e molto familiari) presenze.

Tormentata da un trauma irrisolto del suo passato e sconvolta da una serie di inquietanti coincidenze, Adelaide sente crescere e materializzarsi la sua ossessione e capisce che qualcosa di brutto sta per accadere alla sua famiglia. Dopo un’intensa giornata trascorsa in spiaggia con i loro amici, Adelaide e la sua famiglia tornano a casa. Quando cala l’oscurità, i Wilson vedono sul vialetto di casa la sagoma di quattro figure che si tengono per mano…

7. Bene ma non benissimo

Francesco Mandelli debutta alla regia con un film che parla di bullismo e amicizia in cui dirige un cast di giovani e talentuosi attori, tra cui Francesca Giordano e Yan Shevchenko. Tra gli attori anche Euridice Axen, Gioele Dix, Maria Di Biase e il rapper Shade nel ruolo di se stesso.

Candida è un’adolescente paffutella e orfana di madre, che vive con il padre Salvo in un piccolo paese del sud. Ama ballare al ritmo delle canzoni di Shade, un famoso rapper di cui è innamorata. Costretta a trasferirsi a Torino con il padre, Candida dovrà affrontare la sfida di una nuova vita. Ma Torino si rivela più dura del previsto, specie quando viene chiamata alla prova più difficile: l’integrazione in una nuova scuola a metà dell’anno scolastico tanto da diventare lo zimbello dei suoi nuovi compagni. Candida stringe però amicizia con Jacopo un ragazzino introverso e bullizzato dalla classe cui solo lei riesce a strappare il sorriso. Da semplici compagni di banco diventano ben presto amici inseparabili. Torino si trasforma agli occhi di Candida in una città a suo modo magica e da scoprire con il suo nuovo amico. Il padre di Jacopo, un facoltoso imprenditore, non vede di buon occhio la loro amicizia fin quando non sarà costretto a ricredersi.

6. Il Viaggio di Yao

Se siete fan di Omar Sy allora non potete perdere Il viaggio di Yao, la commedia al cinema dal 4 aprile, diretta da Philippe Godeau.

Al centro della vicenda Yao (Lionel Basse), che vive nel nord del Senegal, ha tredici anni e vuole incontrare a tutti i costi il suo idolo: Seydou Tall (Omar Sy), un celebre attore francese invitato a Dakar per presentare il suo nuovo libro. Per realizzare il suo sogno Yao organizza la sua fuga a 387 km da casa. Toccato dal gesto del ragazzo, Seydou decide di riaccompagnarlo a casa attraversando il paese… Tra mille avventure per la strana coppia sarà un rocambolesco ritorno alle radici.

5. Book Club – tutto può succedere

Una commedia sentimentale con Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Andy Garcia, Don Johnson, al cinema dal 4 aprile.

Carol, Diane, Jane, Sharon, 4 donne alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di ‘Cinquanta Sfumature di Grigio’ la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita?

4. Beautiful Things

Un film di Giorgio Ferrero al cinema dall’1 aprile, con Van Quattro, Danilo Tribunal, Andrea Pavoni Belli, Vito Mirizzi, Vittoria De Ferrari Sapetto, Andrea Valfrè nel cast.

Viaggio in quattro luoghi remoti, dove uomini di confine lavorano in completo isolamento dal mondo esterno. Questi uomini sono inconsapevolmente alla base della lunga sequenza di creazione, trasporto, commercializzazione e distruzione degli oggetti che alimentano la bulimia del nostro stile di vita.

3. L’educazione di Rey

Nelle sale dal 4 aprile l’opera prima del talentuoso regista argentino Santiago Esteves, interpretato da Matías Encinas e da Germán de Silva.

Reynaldo, alias “el Rey” (Matías Encinas) è uno dei tanti giovani che vive meandri della periferia argentina di Mendoza. Un giorno, viene introdotto dal fratello nella malavita mendoziana, ma la notte del loro primo colpo insieme qualcosa va storto. I suoi compagni vengono catturati ma lui riesce a scappare con la refurtiva. Durante la fuga, finisce nel giardino di Carlos Vargas (Germán de Silva), una vecchia guardia giurata in pensione che alla fine decide dinasconderlo.

2. Dolceroma

Fabio Resinaro dirige  Lorenzo Richelmy, Luca Barbareschi, Valentina Bellè, Francesco Montanari e Claudia Gerini in un film che vede il protagonista fare di tutto pur di raggiungere il successo. Per non fallire sarà disposto ad affidarsi alla criminalità organizzata, architettando un piano diabolico, ma funzionerà?

Andrea Serrano  è un aspirante scrittore che è costretto a lavorare in un obitorio in attesa della grande occasione della sua vita. Che finalmente arriva. Un grande produttore cinematografico, Oscar Martello, ha deciso di portare sul grande schermo il suo romanzo, ma i capitali a disposizione non sono abbastanza. Pur di fare uscire il film concepiscono un piano diabolico: il rapimento da parte della criminalità organizzata della protagonista del film: i media impazziranno e il film sarà leggenda ancor prima di arrivare in sala. Il piano sembra funzionare, ma l’improvvisa e inaspettata  scomparsa di Jacaranda farà precipitare la situazione.

1. Butterfly

Al cinema dal 4 aprile diretto da Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, il film documentario vede nel cast anche Irma Testa, prima pugile donna italiana della storia a qualificarsi alle Olimpiadi,

Irma ha solo 18 anni, ma è già una campionessa di boxe. Il suo  successo  è  un risultato notevole per una ragazza cresciuta in uno dei paesi più violenti del napoletano. Tuttavia più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore. Trascorre mesi nei ritiri di allenamento lontano da casa, sotto  pressione e con  enormi aspettative nei suoi confronti. Inizia ad insinuarsi in lei il dubbio se valga la pena o meno di rinunciare alla sua gioventù per i propri obiettivi.Il maestro Lucio ha 78 anni, è stato il primo allenatore e l’unica vera figura paterna per Irma e conosce meglio di altri la natura distruttiva delle aspettative nei confronti della giovane campionessa. Maestro di vita oltre che maestro di boxe, dal momento in cui l’arbitro alza il braccio di Irma in segno di vittoria alle qualificazioni olimpiche, sa che la sua vita non sarà più la stessa.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO