el camino - Breaking Bad Cinematographe.it

“È stata una delle migliori performance dell’intera serie”, ha detto Rian Johnson di un momento chiave d’improvvisazione in Breaking Bad

Qualunque lista dei migliori episodi di Breaking Bad vedrà probabilmente Ozymandias (Declino) tra i primi tre, se non proprio in cima. Il terzultimo episodio della serie, diretto da Rian Johnson e scritto da Moira Walley-Beckett, è stato il punto culminante dell’intera corsa di 5 stagioni. Dopo 59 episodi, l’impero di Walter White alla fine crolla e frantuma ogni cosa sul suo cammino, incluso il rapporto con la moglie e il figlio. L’episodio è degno di nota per i colpi di scena inevitabili (la morte di Hank), ma nessun momento è sconvolgente come quello in cui Walter rapisce la sua stessa bambina, Holly.

La svolta devastante degli eventi ha portato Breaking Bad al suo più potente momento non scritto, come spiegano il cast e la troupe nella storia orale di The Ringer dell’episodio storico. Mentre Walter sta fissando la sua ultimogenita, la piccola Holly pronuncia le parole “mamma, mamma”, spingendo Walter a riconnettersi con le sue emozioni e rendersi conto del livello estremo della sua distruzione. Come ha rivelato Walley-Beckett nel 2016 dopo che l’episodio è stato trasmesso, Holly non aveva battute di dialogo nella sceneggiatura. La madre della bambina era appena fuori dall’inquadratura durante le riprese, quindi la piccola ha detto spontaneamente “mamma” durante la scena.

Breaking Bad: Bryan Cranston e Aaron Paul rivelano la scena preferita

È stato come se in qualche modo avesse capito cosa stava succedendo in quella scena” – ha detto la produttrice esecutiva Melissa Bernstein a The Ringer sul momento non scritto, dopo tutti questi anni.

Ci stavamo preparando per un colpo da maestro in bagno, con me e la bambina – ha ricordato Cranston riguardo alla scena – Ed è stata la prima volta che abbiamo detto, ‘Ok, facciamolo’, e ho delicatamente preso la bambina. [La madre era lì vicino] che ha esclamato ‘mamma, mamma.’ Sapevamo di avere oro tra le mani.

Bryan Cranston ha detto che i suoi occhi “sono saltati dalle orbite” quando ha sentito la bambina uscire dal copione, ma il momento è apparso autentico e gli ha permesso di capitalizzare le emozioni di Walter. Johnson era dietro la cinepresa quando ha sentito la piccola gridare “mamma”, e ha reagito guardando la troupe intorno a lui e sperando in silenzio che Cranston non interrompesse la scena.

La cosa straordinaria è che Bryan ha proseguito – ha detto Walley-Beckett – E gli si è spezzato il cuore. È stato più di quanto avrei potuto sperare in fase di scrittura.

Questo è uno di quei colpi di fortuna che probabilmente non si ottengono due volte nella vita – ha aggiunto Johnson – È stata una delle migliori performance dell’intera serie. Quella bambina sembrava così triste. Vi prometto, nessun bambino è stato ferito nell’episodio.

Bryan Cranston ha raccontato a The Ringer che l’arco dell’episodio con il rapimento di Walter Holly gli ha fatto mettere in prospettiva l’importanza di Breaking Bad come opera televisiva, mostrandogli il vero potere dello show.

È un dramma così avvincente – ha detto Cranston – Ciò che è più importante è che arriva al momento giusto. Dico sempre che Breaking Bad è stato lo show televisivo perfetto, perché sarebbe stato un film terribile, giusto? Avremmo dovuto comprimere e tagliare, saltare e estrarre una quantità enorme di materiale, di crescita e sviluppo, e la spirale discendente di quest’uomo, e la disintegrazione della sua anima. Tutto ciò sarebbe andato perduto.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE