Lasciami andare: intervista a Stefano Accorsi e Serena Rossi [VIDEO]

Stefano Mordini dirige Lasciami andare con Stefano Accorsi, Valeria Golino e Serena Rossi, che ci parlano del film nella nostra intervista.

- Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2020 19:18 - Tempo di lettura: < 1 minuto

Prima della sua ultima opera Gli infedeli, Stefano Mordini era tornato al cinema con il thriller Il testimone invisibile, remake di un film spagnolo che indagava sull’innocenza o meno del suo protagonista, in Italia interpretato dall’attore Riccardo Scamarcio. Questa volta il regista e sceneggiatore sceglie il libro You Come Back di Christopher Coake per il suo film Lasciami andare, storia di assenze mai state così sentire, che conta nel cast Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa e Serena Rossi.

Riprendendo, dunque, i connotati del genere, Mordini tratteggia la ricerca disperata di due genitori che hanno perso il loro figlio, il quale sembra tornare in questa terra sotto forma di presenza, il tutto suggestionato dalle atmosfere di una Venezia bagnata dalla sua acqua alta. E proprio alla Mostra del Cinema di Venezia Lasciami andare viene presentato in anteprima, film di chiusura scelto da Alberto Barbera per la conclusione di una 77esima edizione particolare, nata sotto la paura del Covid-19 e portata a termine secondo le regole da seguire.

Lasciami andare – Intervista al regista Stefano Mordini e al cast

Una ripartenza, dunque, come quella che rappresenta in Lasciami andare la coppia Serena Rossi-Stefano Accorsi, che ci parla del film concentrandosi proprio sull’importanza del saper ripartire, di avere la forza e il coraggio di andare avanti tanto nella vita quanto nei film, come provano a fare i loro personaggi. E, in più, torna Venezia anche nelle parole di Stefano Mordini e di Valeria Golino, che raccontano come il grande potere evocativo della città ha contribuito a creare l’atmosfera del thriller e ad accentuarne l’emotività con le sue architetture. Tutto questo nelle nostre videointerviste di Lasciami andare.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO