Terminator: Destino oscuro cinematographe.it

Con Terminator: Destino oscuro ritroviamo Arnold Schwarzenegger, ma vediamo anche l’introduzione di numerosi nuovi robot / cyborg nel franchise. Dopo l’uscita di Terminator 3: Le macchine ribelli, la serie Terminator è andata in pausa fino a quando non è stata finalmente ripresa alla fine degli anni 2000 con Terminator Salvation e poi di nuovo alcuni anni dopo con Terminator: Genisys. Mentre entrambi questi film non sono riusciti a generare le loro trilogie, la Paramount sta facendo affidamento sul ritorno di James Cameron per contribuire a rafforzare le cose questa volta. E così, Terminator: Destino oscuro, originariamente indicato come Terminator 6, continua la sua storia eliminando tutto ciò che è successo prima e allacciandosi a Terminator 2: Il giorno del giudizio, dello stesso Cameron. Diretto da Tim Miller di Deadpool e prodotto da Cameron (con una trama parzialmente sviluppata anche da Cameron), Terminator: Destino oscuro punta a lanciare finalmente una nuova trilogia di film.

Parte della storia di Terminator: Destino oscuro non solo riporta alla luce personaggi iconici come Sarah Connor (Linda Hamilton) e il T-800 (Schwarzenegger), ma dà il benvenuto anche a nuovi personaggi con cui confrontarsi. In base a quanto rivelato finora, due di quei nuovi robot / cyborg saranno interpretati da Gabriel Luna (noto per aver interpretato Ghost Rider in Agents of S.H.I.E.L.D.) e Mackenzie Davis (Blade Runner 2049, Halt and Catch Fire). Ecco tutto ciò che sappiamo sui robot di Terminator: Destino oscuro.

Il film, inizialmente era fissato per il 26 luglio 2019, ma ora è stata confermata la data d’uscita negli Stati Uniti per il 1º novembre 2019.

Terminator: Destino oscuro – il T-1000 di Gabriel Luna

Terminator: Destino oscuro, cinematographe.it

I fan di Terminator sono più che familiari con il T-1000 di Terminator 2: Il giorno del giudizio, il cui modello sembra tornare nella versione originale in Terminator: Destino oscuro. Basato sul filmato di CinemaCon 2019, il nuovo Terminator di Luna era, di fatto, il T-1000. La versione di Luna dovrebbe essere una versione aggiornata rispetto al modello di Robert Patrick del sequel del 1991. Con la sua forma liquida tradizionale e un endoscheletro, può diventare un ottimo rivale del modello T-X di Terminator 3: Le macchine ribelli. Il regista crede che la versione di Luna sia molto più letale dei Terminator che abbiamo visto finora, ma il suo esatto gruppo di continuità rimane da vedere.

Terminator: Destino oscuro – Modello 101 & T-800 di Arnold Schwarzenegger

Terminator: Destino oscuro, cinematographe.it

Uno degli elementi di questa nuova storia è l’origine del T-800. Oltre a tornare come T-800, visto l’ultima volta nel film del 2015 Terminator: Genisys, anche Schwarzenegger dovrebbe interpretare la versione umana del modello originale 101 che è diventato il T-800. Inoltre, Brett Azar – che ha partecipato come il doppio del corpo per il giovane T-800 di Schwarzenegger in Genisys – sta tornando per Destino oscuro, il che significa che potrebbero esserci due versioni del T- 800 – l’originale e uno più vecchio – che appaiono nel sequel imminente. È interessante notare che il vecchio T-800 mostrerà ancora l’età di Schwarzenegger. Questo è stato un punto della trama in Genisys, che ha rivelato che il tessuto esterno può invecchiare proprio come la carne di un essere umano, e Miller sta mantenendo quest’aspetto nel suo sequel.

Terminator: Destino oscuro – il nuovo cyborg di Mackenzie Davis

Terminator: Destino oscuro, cinematographe.it

Mackenzie Davis interpreta un personaggio di nome Grace, un “soldato-assassino” che viaggia nel tempo per proteggere Dani Ramos di Natalia Reyes da T-1000. Ma i vari sviluppi della produzione (così come i segni sul suo corpo) hanno lasciato intendere che Grace è un cyborg. Non è un cattivo in questo film, quindi potrebbe essere l’eroe dei Terminator della Resistenza, uno più forte e più capace del T-800 di Schwarzenegger. Questo è un elemento che deriva da Terminator Salvation, in cui Sam Worthington interpretava Marcus Wright, un criminale nel braccio della morte che alla fine divenne un ibrido macchina / uomo, e poi parzialmente in Terminator: Genisys in cui John Connor divenne un T-3000. Dati i tipi di cicatrici sul corpo di Grace, è certamente possibile che il suo corpo sia stato riproposto come macchina. Dopotutto, Davis ha precedentemente descritto il suo personaggio come un essere umano “potenziato”. Forse, a un certo punto della storia, la Resistenza ha capito come migliorarsi per combattere meglio le macchine.

Terminator: Destino oscuro – un altro Terminator

Terminator: Destino oscuro, cinematographe.it

Gli spettatori sono abituati a vedere che i Terminator assomigliano agli esseri umani, poiché sono destinati a infiltrarsi nella società o nella Resistenza. Ma ci sono, ovviamente, gli endoscheletri di Terminator che la Resistenza combatte, e sembra che uno di loro apparirà nel nuovo film. Basato sulle descrizioni dei filmati di CinemaCon, Sarah Connor combatte il T-1000 di Luna e uno scheletro di Terminator non identificato. È possibile che lo scheletro sia un altro T-800 (solo senza la carne) o la seconda metà del Terminator di Luna che si divide in due.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online