Frozen: le canzoni più belle della colonna sonora del film Disney

La colonna sonora di Frozen è inconfondibile. Tutti la amano e ogni volta che vedono il film sentono il bisogno di cantare a squarciagola All'alba sorgerò, Facciamo un pupazzo insieme? O, ancora, Sognando l'estate.

Se chiedessimo a ogni singola persona sul pianeta a cosa pensa quando le viene detta la parola “Disney”, risponderebbe con una delle tante canzoni che con gli anni hanno segnato i film d’animazione dello Studio e che tutti, incondizionatamente, cantano a squarciagola. Il merito del successo della Disney è dovuto, tra l’altro, anche al suo repertorio musicale, che ha segnato l’infanzia (e non solo) di tutti noi con canzoni come Il cerchio della vita, I sogni son desideri, Il mondo è mio e – più di recente – All’alba sorgerò. L’ultima canzone fa parte della colonna sonora di Frozen (recensione), il film Disney che nel 2013 ha sbancato il botteghino internazionale e che ha conquistato i bimbi di tutto il mondo con la sua regina di ghiaccio dal cuore tenero, la pazza e divertentissima Anna, ma soprattutto il dolce e simpaticissimo Olaf.

Frozen è ambientato ad Arendelle e protagonista della storia è la famiglia reale, composta dai reggenti e dalle loro due bambine: Elsa e Anna. Il film apre con una canzone corale – dal titolo Cuore di ghiaccio – che ci racconta per bene il lavoro principale degli abitanti di Arendelle (quello di rompere, separare e distribuire blocchi di ghiaccio), introducendo anche un po’ in generale quella che sarà la storia che stiamo per vedere. Durante questo brano, nel film, vediamo per la prima volta uno dei personaggi principali: il piccolo Kristoff con la sua renna.

La scena poi si sposta, focalizzandosi sulla famiglia reale, dove la piccola Elsa viene svegliata dalla sua sorellina per fare un pupazzo di neve. Elsa, infatti, è nata con un particolare dono: può creare, modellare e manipolare il ghiaccio. Purtroppo, nel giocare con la sorellina, Elsa perde il controllo e Anna rischia di morire congelata. Salvata dai Troll, Anna torna a vivere inconsapevole però del dono di sua sorella, che viene invece reclusa a vivere nella sua camera senza poter avere alcun contatto con il mondo esterno.

Anna – che non ha più memoria dei poteri di sua sorella – cerca continuamente un contatto con lei, senza ricevere alcuna risposta. La voglia di Anna di approcciarsi a sua sorella la ritroviamo nella canzone Facciamo un pupazzo insieme?. È forse uno dei singoli più famosi non solo del film, ma di tutta la Disney, cantata con dolcezza da una piccolissima Elisa Rinaldi, con sicurezza da una giovanissima Lucrezia Cesari e con brio da una più che bravissima Serena Rossi, voce ufficiale di Anna.

Elsa e Anna crescono separate e orfane. All’età di 21 anni, però, Elsa – ormai diventata maggiorenne – deve affrontare il suo popolo e diventare la legittima regina di Arendelle. Per la prima volta le due sorelle si reincontreranno, per la prima volta Elsa dovrà farsi vedere dal suo regno. Oggi, per la prima volta è il brano che racconta le emozioni delle due protagoniste del film. Con la voce di Serena Rossi e Serena Autieri (voce ufficiale di Elsa) la canzone trasmette tutte le insicurezze e paure di Anna ed Elsa.

Durante la festa di incoronazione, Anna incontra Hans, il principe delle Isole del Sud e tra i due scoppia l’amore, il colpo di fulmine che fa dire loro solo follie, come la voglia di sposarsi dopo solo il tempo di una canzone – La mia occasione – cantata dalla inconfondibile voce di Serena Rossi, accompagnata da Giuseppe Russo.

Elsa però, molto più razionale, non concede la benedizione ai due innamorati e – in un duro scontro con sua sorella – perde il controllo dei suoi poteri. I suoi invitati la additano come mostro e la novella regina è costretta a scappare. È in questo frangente, quando Elsa si nasconde dagli occhi indiscreti dei suoi sudditi, che ascoltiamo il cuore della soundtrack di Frozen, la canzone cantata da tutti, la preferita di milioni di bambini: All’alba sorgerò (Let it Go). La trasformazione di Elsa avviene proprio in questo frangente, quando capisce quanto forte sia. Da principessa in gabbia, diventa una regina determinata e potente, in grado di crearsi un castello di ghiaccio, un regno tutto suo, nel suo mondo.

Anna, che si sente in colpa per quello che ha fatto, parte alla ricerca di sua sorella ed è qui che incontra Kristoff e la sua renna, che si presentano con una canzone particolare: Io preferisco le renne.

Kristoff e la sua renna saranno al fianco di Anna per questo suo viaggio e a loro si unirà anche Olaf, il pupazzo di neve creato da Elsa durante All’alba sorgerò. Olaf è forse il personaggio più amato di questo cartone, che con la voce di Enrico Brignano, ha reso davvero magico ogni momento della seconda parte del film. Olaf è ricco di contraddizioni, è un pupazzo di neve – ad esempio – che ama l’estate, come racconta lui stesso in Sognando l’estate. Sappiamo che conoscete anche questa canzone, quindi cantiamola tutti insieme.

Durante il viaggio alla ricerca di Elsa, Kristoff porta Anna dalla sua famiglia, i vecchi Troll che aiutarono il re e la regina a salvare la loro bambina. I troll, che sono molto svegli, capiscono subito che tra i due giovani ragazzi qualcosa sta nascendo e ce lo raccontano con una canzone fresca, divertente ed estremamente dolce: Un problemino da sistemare.

Piccoli o grandi che fossero, tutti i problemi in Frozen sono sistemati. Elsa è di nuovo a casa, regina di Arendelle, più bella e felice che mai. Frozen è un film che non ci si stanca mai di vedere, la dimostrazione? Dopo aver letto questo articolo, sicuramente vi metterete sul divano, pronti per cantare di nuovo “D’ora in poi lascerò che il cuore mi guidi in po’/Scorderò quel che so e da oggi cambierò/Resto qui, non andrò più via/Sono sola ormai, da oggi il freddo è casa mia”.

Tags: Disney

Articoli correlati