Il produttore Jason Blum vorrebbe poter occuparsi del reboot di Venerdì 13. La Blumhouse Productions è arrivata a dominare il panorama dell’horror nell’ultimo decennio, grazie al brand redditizio e alle molteplici idee prodotte con un basso budget.

Nel corso di un’intervista con CinePOP per la promozione di Insidious – L’ultima chiave, è stato chiesto al produttore in quale altro franchise vorrebbe lavorare. Jason Bulm, non ci ha messo molto a rispondere, annunciando proprio l’idea del reboot di Venerdì 13:

Oltre Halloween? Sapete, volevo fare Venerdì 13. Vorrei fare davvero quel film. Forse un giorno ci riuscirò“.

Sarebbe entusiasmante vedere cosa farebbe la Blumhouse con il film. Il franchise è stato in una pausa prolungata, sin dal precedente reboot del 2009, e anche se numerose sceneggiature e molteplici registi sono legati a un altro film del franchise, lo studio sembra che non si sia mai accontentato. In realtà la Paramount stava preparando un nuovo sequel all’inizio del 2017, ma il deludente box office di The Ring 3 ha portato alla cancellazione del sequel ancora prima d’iniziare le riprese.

Recentemente, gli sceneggiatori Damian Shannon e Mark Swift hanno svelato il titolo del sequel di Venerdì 13 che non è mai stato realizzato (Venerdì 13: Camp Blood – La morte di Jason Voorhees). Ancora non è chiaro quale sarà il futuro del franchise. Intanto, però, tornerà sul grande schermo la saga di Halloween, il cui nuovo film uscirà il 19 ottobre 2018.

PRODOTTI CORRELATI