the suicide squad, cinematographe.it

James Gunn, rispondendo a un fan che chiedeva di inserire Batman in The Suicide Squad, risponde alla sua maniera dando comunque un indizio al pubblico

James Gunn potrà vantare di aver collaborato sia con Marvel che con DC, essendo alla regia di The Suicide Squad, nuovo capitolo cinematografico dedicato alla banda composta dai villain di Batman. Proprio il Cavaliere Oscuro è al centro di molte teorie da parte dei fan, che dopo averlo visto apparire, seppur brevemente, nel primo film diretto da David Ayer, si chiedono se farà una capatina anche nel nuovo cinecomic.

La risposta, seppur non definitiva, arriva dallo stesso James Gunn, che ha risposto a un utente particolarmente insistente, che chiedeva a gran voce la presenza di Batman in The Suicide Squad. Il regista gli ha infine concesso una risposta, indirizzando il fan verso un’altra produzione DC in cantiere. Gunn ha scritto:

Puoi dare un’occhiata a The Batman, a giugno 2021. The Suicide Squad si concentrerà perlopiù, sai com’è, sulla Suicide Squad.

Leggi anche – Suicide Squad: David Ayer svela le prove di trucco del primo film

Pur non trattandosi di una conferma diretta, le parole di James Gunn fanno intuire che il Cavaliere Oscuro non comparirà in The Suicide Squad. Per l’uscita del cinecomic sui villain, Bruce Wayne avrà però già fatto ritorno sul grande schermo, con Robert Pattinson scelto per sostituire Ben Affleck nel ruolo. Dopo la tiepida accoglienza del film diretto da Ayer, pare però che la Warner voglia concentrarsi sui protagonisti criminali, anche se non escludiamo la presenza di un riferimento al guardiano di Gotham.

The Suicide Squad, che vedrà il ritorno di Margot Robbie come Harley Quinn, debutterà il 6 agosto 2021. The Batman lo anticiperà di due mesi, arrivando nelle sale il 25 giugno 2021.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto