David Ayer, Cinematographe.it

Il regista David Ayer è pronto a tuffarsi in un nuovo progetto che si ricollega ad una tematica già affrontata in Fury, pellicola diretta nel 2014

Nonostante la sua carriera sia fatta di alti e bassi David Ayer è un regista prolifico, pronto a tuffarsi continuamente in nuovi progetti. Così dopo Suicide Squad e Bright il regista americano è pronto ad abbracciare un nuovo progetto, che sembra avere a che fare con una tematica della quale si è già interessato in passato: stiamo parlando della Seconda Guerra Mondiale.

Suicide Squad: David Ayer condivide le prime prove di trucco del cast

Secondo quanto riferito da Deadline Ayer sarebbe infatti in trattative per lavorare alla regia di El-Alamein, una pellicola che racconta la fase della Seconda Guerra Mondiale nella quale i tedeschi guidati da Erwin Rommel si scontrarono nel Nord Africa con l’esercito Britannico.

Si tratta quindi di una variante rispetto a Fury, film diretto sempre da David Ayer nel 2014, nel quale i protagonisti erano Shia Lebouf e Brad Pitt. In quell’occasione il film era ambientato sì durante la Seconda Guerra Mondiale, ma si concentrava sul racconto di una storia legata ad un gruppo di militari delle Forze Alleate impegnati al fronte nella Germania Nazista.

Ayer prossimamente dovrebbe dirigere Bright 2, sequel della pellicola distribuita su Netflix nel 2017, mentre non dirigerà il seguito di Suicide Squad, che invece è stato affidato a James Gunn.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto