Star Wars: Gli ultimi Jedi – Mark Hamill ha creato una backstory per Luke

Mark Hamill ha ammesso di aver approfittato dello spazio narrativo vuoto di Star Wars: Gli ultimi Jedi per creare una backstory che lo aiutasse ad identificarsi meglio col suo personaggio.

Da leggere

Regé-Jean Page sarà il protagonista del reboot del film The Saint

Regé-Jean Page ha un nuovo ruolo come protagonista nel reboot di The Saint. Regé-Jean Page reciterà e produrrà il reboot...

Black Panther 2: un primo sguardo a sorpresa al sequel Marvel [VIDEO]

Un nuovo video che mostra il set di Black Panther 2: Wakanda Forever rivela un luogo familiare in fase...

American Horror Story 10: il trailer rivela una storia con vampiri e alieni

Il trailer di American Horror Story 10: Double Feature rivela che la nuova serie si dividerà in due storie...  American...

30 anni sono passati, nella galassia molto, molto lontano, e in quel periodo, Luke Skywalker (Mark Hamill) passò dall’essere un Cavaliere Jedi a Maestro Jedi autoesiliato. Mentre conosciamo alcuni dei dettagli che hanno portato Luke ad allontanarsi dalla galassia, gran parte del conflitto tra Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza rimane un mistero. Quando si preparava per Star Wars: Gli ultimi Jedi Hamill ha ammesso di aver approfittato dello spazio narrativo vuoto per i propri scopi.

“Gli attori amano le backstories. Vogliono conoscere la motivazione e tutte queste cose, ed è una lavagna vuota”, ha detto Hamill a Entertainment Weekly. “Sai, se guardi da un punto di vista intellettuale, ho capito che non è più la mia storia e quindi cosa [Luke] abbia fatto o non fatto negli anni intermedi non è davvero importante per il pubblico a questo punto, ma devo risolverlo per me stesso “.

Star Wars: Gli ultimi Jedi: la backstory di Luke secondo Mark Hamill

Per entrare nel personaggio in Star Wars: Gli ultimi Jedi , Mark Hamill ha inventato alcuni possibili scenari che, a suo avviso, avrebbero collocato Luke in una posizione più oscura, una delle quali ha rivelato. “Ho scritto un sacco di scenari”, ha detto Hamill. “Feci notare che si era innamorato di una donna che era vedova e aveva questo bambino. Ha lasciato lo Jedi per allevare questo bambino e sposare questa donna. E il bambino afferrò una spada laser e si uccise accidentalmente. Non ha niente a che fare con la storia, ma quando penso alla violenza armata e leggo queste tragiche storie di bambini che si impadroniscono delle pistole dei loro genitori e uccidono un fratello o loro stessi, voglio dire, dovevo inoltrarmi in luoghi veramente bui per arrivare dove Luke doveva essere per questa storia.”

Mark Hamill ha prontamente avvertito che queste sono solo le sue idee e non dovrebbero essere considerate canoniche, ma ha anche spiegato che il regista di Star Wars: Gli ultimi Jedi Rian Johnson lo ha incoraggiato a usare le sue idee come motivazione e giustificazione per lo stato mentale di Luke. “Ho provato alcune delle mie idee solo per assicurarmi di non essere in conflitto con nulla”, ha detto Hamill. “[Rian] è stato davvero stimolante in tal senso, incoraggiandomi a trovare modi per giustificare le azioni in questo film. Ma come ho detto, quella piccola storia che ho raccontato di Luke che lasciava i Jedi e si sposava, non è ufficialmente quello che succede “.

Star Wars: Gli ultimi Jedi arriva nelle sale il 13 dicembre 2017.

[amazon_link asins=’B071P2N73R,B0711SHDF4′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7c702671-d9b2-11e7-9091-d3b3f58b31bb’]

ViaCBM

Ultime notizie

Regé-Jean Page sarà il protagonista del reboot del film The Saint

Regé-Jean Page ha un nuovo ruolo come protagonista nel reboot di The Saint. Regé-Jean Page reciterà e produrrà il reboot...

Articoli correlati