Ron Howard ha girato solo il 70% di Solo: A Star Wars Story?

Solo: A Star Wars Story ha vissuto uno sviluppo problematico, ma alla fine è stato possibile scorgere la luce in fondo al tunnel. Dopo l'abbandono dei due registi Phil Lord e Chris Miller, Ron Howard è stato scritturato come regista e a quanto pare ha girato il 70% del film che vedremo nelle sale.

Da leggere

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Space Jam: A New Legacy, ci sarà anche Michael Jordan?

Don Cheadle conferma che in Space Jam: A New Legacy ci sarà anche Michael Jordan! Da quando è stato annunciato...

Michele Morrone di 365 giorni e le offese shock a Belen Rodriguez: ecco perché non sarebbe il suo prototipo di donna

Michele Morrone ci va giù pesante a chi gli chiede se si fidanzerebbe un giorno con Belen Rodriguez. L’attore...

Un recentissimo report di Wall Street Journal afferma che la visione di Ron Howard di Solo: A Star Wars Story rappresenta la maggioranza del prodotto finito

Secondo una fonte che ha lavorato alla produzione di Solo: A Star Wars StoryRon Howard ha girato il 70% del film che vedremo nelle sale. Viene anche indicato il fatto che i due precedenti registi, Phil Lord e Chris Miller, hanno girato il film dallo stesso script di Howard, anche se ovviamente è possibile riscontrare delle differenze nel tono e nello stile di ripresa.

Ancora, la suddetta fonte afferma che Lord e Millerhanno girato dozzine di diverse scene, allontanandosi da quello che c’era scritto nella sceneggiatura. Ron voleva tornare allo spirito della Trilogia Originale, mentre Lord e Miller non vedevano l’ora di fare qualcosa di nuovo, più simile a Guardiani della Galassia“. Considerando alcuni loro precedenti lavori, come per esempio LEGO Batman – Il Film 21 Jump Street, non sembra così improbabile l’idea dei due di apporre il proprio timbro sul franchise, anche se ovviamente la Lucasfilm voleva qualcosa di più tradizionale.

Anche se la fonte è stata abbastanza onesta, Howard, invece, è stato più vago sulla situazione, per non rovinare la sorpresa ai fan: “È il prodotto finale che deve parlare per se stesso, non io“.

Ultime notizie

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Articoli correlati