Ridley Scott critica duramente i film di supereroi: “Noiosi come la m**da”

Ridley Scott non si definisce un fan dei film di supereroi, definendoli noioso e in grado si salvarsi solo con gli effetti speciali.

Anche Ridley Scott non ha peli sulla lingua quando deve parlare di film sui supereroi, spiegando perché non apprezza le loro storie

Ridley Scott è considerato, a ragione, uno dei registi più importanti della sua generazione ed è dunque normale che spesso gli intervistatori gli domandino cosa ne pensi delle nuove tendenze cinematografiche. Pochi anni fa, al maestro era già stato chiesto un parere sui film di supereroi e Scott era stato piuttosto neutrale, ammettendo semplicemente che non ne aveva mai diretto uno, nonostante gli fosse stato proposto, perché non riteneva che un simile progetto fosse nelle sue corde.

A distanza di circa 4 anni, Ridley Scott sembra aver assunto una posizione molto più drastica sull’argomento. Durante una conferenza stampa per promuovere il suo ultimo lavoro, House of Gucci, il regista ha infatti definito quei film “fot**tamente noiosi come la m**da”. Entrando nello specifico, Scott ha spiegato come le loro sceneggiatura non siano “buone per un c**zo”. Ha poi aggiunto che, dal suo punto di vista, ha già girato tre lungometraggi che potrebbero rientrare in quel filone ovvero Alien, Il Gladiatore e Blade Runner. Per questo si domanda come mai i film di supereroi di oggi non possano avere delle storie migliori.

Leggi anche: Ridley Scott molto critico nei confronti della serie su Alien

“Vengono salvati perlopiù dagli effetti speciali,” ha continuato Scott, aggiungendo che comunque “sta diventato noioso per chiunque lavori con gli effetti speciali, se si hanno i soldi.” Lasciando da parte i cinecomic incentrati sugli eroi, Ridley Scott ha invece ammesso di aver apprezzato Joker di Todd Phillips, definendolo “quasi shakespeariano” e lodando la prova di Joaquin Phoenix, che dal suo punto di vista “può fare qualsiasi cosa”.

Indipendentemente dalle parole di Ridley Scott, non c’è dubbio che i film di supereroi continuino a essere tra i più apprezzati e soprattutto remunerativi al giorno d’oggi, ma il regista non è certamente solo nel dichiarare i propri dubbi sul genere, seguendo la scia di suoi illustri colleghi quali Francis Ford Coppola e Martin Scorsese.

Articoli correlati