No time to die, cinematographe.it

No time to Die potrebbe essere il primo film di Bond a ricevere un Grammy prima della sua uscita

La giornata di oggi ha segnato la rivelazione delle nomination ai Grammy Award 2021 con la cantante / cantautrice Billie Eilish che ha ottenuto quattro nomination totali. Sebbene tre delle sue menzioni siano arrivate per il suo album Everything I Wanted, una è per il tema del film di James Bond in uscita, No Time to Die, che è stato nominato per la migliore canzone per Visual Media.

Altri candidati nella categoria includono Andrew Lloyd Webber e Taylor Swift, Beautiful Ghosts (da Cats); Brandi Carlile, Phil Hanseroth e Tim Hanseroth, Carried Me With You (da Onward); Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez, Into the Unknown (da Frozen 2) ; e Joshuah Brian Campbell & Cynthia Erivo, Stand Up (da Harriet).

La canzone si unisce ad altri temi dei film di James Bond che sono stati nominati nella stessa categoria, tra cui il tema di Sheryl Crow da Tomorrow Never Dies, You Know My Name di Chris Cornell da Casino Royale e il tema di Adele da Skyfall (che in realtà ha vinto il premio nel 2014 ). Altri temi sono stati nominati per i Grammy anche in altre categorie con Live and Let Die di Paul McCartney che ha vinto il Grammy per il miglior arrangiamento dei cantanti di accompagnamento nel 1973, più Nobody Does it Better di The Spy Who Loved Me, che è stato nominata Canzone dell’Anno 1977.

Considerando i frequenti ritardi nell’uscita di No Time to Die (ora previsto per il debutto nelle sale ad aprile 2021, un anno intero dopo la prima uscita pianificata), questo apparentemente segnerà la prima volta che un tema di Bond è stato nominato e potenzialmente ha vinto un Grammy prima che il film potesse essere visto dal pubblico. C’è anche la possibilità che la colonna sonora del film venga nominata per il Grammy Miglior colonna sonora per Visual Media il prossimo anno, rendendolo il primo film di Bond ad essere nominato per (e potenzialmente vincere) Grammy per due anni consecutivi.

Penso che ci sia sempre il potenziale di (un altro ritardo)“, ha detto in precedenza il regista di No Time to Die Cary Fukunaga parlando con il Wall Street Journal. “Lo guardo senza emozioni in questo momento … Ci sono così tante cose più grandi che stanno accadendo. Ho amici che stanno perdendo aziende, ristoranti e altri amici che hanno perso membri della famiglia … Il film uscirà quando sarà giusto e si affaccerà nel contesto di questo nuovo mondo, in cui nessuno può davvero definire cosa significhi successo o fallimento “.

Il film in uscita segnerà l’ultima volta di Daniel Craig nei panni della spia di Ian Fleming, con i suoi compagni del cast di ritorno che includono Naomie Harris, Lea Seydoux, Ben Winshaw, Jeffrey Wright, Christoph Waltz e Ralph Fiennes, con i nuovi arrivati Ana de Armas, Lashana Lynch e il vincitore dell’Oscar Rami Malek a completare il cast.
No Time to Die è attualmente impostato per uscire al cinema il 2 aprile 2021.

Leggi ancheJames Bond: dai produttori di Hitman arriva il videogioco sulle sue origini