Michelle Rodriguez Widows Liam Neeson Viola Davis - Cinematographe.it

Michelle Rodriguez ha dichiarato che il suo co-protagonista di Widows – Eredità criminale, Liam Neeson, non è un razzista a causa del modo in cui ha baciato Viola Davis durante il film

Michelle Williams è venuta alla difesa di Liam Neeson all’amfAR gala, sulla scia dei commenti di Liam Neeson tacciati di razzismo, in cui l’attore diceva di voler uccidere un “bastardo nero” per vendicare un’amica che era stata violentata.

L’attore in seguito si è scusato e ha sostenuto che i suoi commenti sono stati presi fuori dal contesto. “Sono tutte stronzate -. Liam Neeson non è un razzista“, ha detto Michelle Rodriguez a Vanity Fair all’evento di New York. “Avete visto Widows? La sua lingua era insinuata profondamente nella gola di Viola Davis. Non puoi chiamarlo razzista. I razzisti non pomiciano con una razza che odiano, specialmente nel modo in cui lo ha fatto lui con la lingua – così in fondo alla sua gola. Non mi interessa quanto sei bravo come attore. Sono tutte stronzate. Ignoraloe Non è un razzista. È un uomo amorevole. Sono tutte bugie.

Un uomo tranquillo: il trailer ufficiale italiano del nuovo film di Liam Neeson

Viola Davis e Michelle Rodriguez sono i co-protagonisti di Widows – Eredità criminale, un thriller che vede le donne tentare un colpo per ripagare un boss criminale dopo che i loro mariti criminali sono stati uccisi. Neeson ha interpretato il marito del personaggio della Davis.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto