Men in Black: International cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

Tessa Thompson ha parlato delle origini del suo personaggio in Men in Black: International, mentre la troupe e il resto del cast si è soffermato sulle origini del franchise

Men in Black: International esplorerà in modo innovativo l’iconico franchise cinematografico e, a quanto pare, includerà un unico legame ai precedenti film.

In una recente intervista con Entertainment Weekly, Tessa Thompson ha rivelato il ruolo che il suo personaggio, Molly, interpreta durante lo svolgimento del film. Come i fan avranno avuto modo di vedere nel primo trailer, Molly viene introdotta in un’organizzazione segreta, dopo che la ragazza li ha localizzati (una cosa che ha fatto per un motivo specifico).

La genesi del tutto è una giovane ragazza, la cui vita è stata alterata dall’incontro con i Men in Black” ha spiegato la Thompson. “E l’idea è che, diversamente da Will [Smith] nei film originali, Molly è una protagonista che non è stata reclutata dall’organizzazione, ma è stata lei a trovarla“.

In un certo modo, ci si indirizza all’eredità dei film originali nel corso del film, da questa connessione con Molly, ad altri easter eggs, fino a giungere addirittura a indicazioni più estetiche. “Lo stile della serie è molto meditato nel suo design e nella narrazione” ha spiegato il produttore esecutivo E. Bennett Walsh. “Non è un tradizionale film d’azione. Ha un certo punto di vista e l’umorismo volge una parte importante“.

Men In Black: International – il trailer italiano ufficiale

Abbiamo iniziato a lavorare al progetto consapevoli del grande affetto che i fan, ma anche noi stessi, nutrono nei confronti di Will e Tommy [Lee Jones]” ha aggiunto il regista F. Gary Gray. “Non li stiamo sostituendo, semplicemente stiamo aggiungendo qualcosa al loro team“.

L’inizio del primo film parla di immigrazione” ha aggiunto la Thompson. “e Will ha fatto queste scottanti battute sulla razza… Penso che in tutta questa evasione, hai la possibilità di dire qualcosa, e realizzare un film che abbia sia sentimento, sia satira, e che in un certo senso rifletta la nostra situazione. Penso che sia possibile, senza fare una predica obbligatoriamente“.

Tuttavia, questa espansione apporterà interessanti cambiamenti al canon – incluso un particolare escamotage narrativo che modificherà gli eventi precedenti. “Mentre l’originale dei Men in Black era ambientato intorno agli anni ’60, con International siamo tornati indietro nel tempo. Il nuovo film esiste in molte città intorno al mondo, e forse è addirittura iniziato un secolo fa” ha spiegato lo scenografo Charles Wood.

La star Chris Hemsworth ha aggiunto che il nuovo film “è una sorta di reinvenzione, un ampliamento del franchise originale, che esteticamente è molto diverso. Proprio come la geografia di International, non saremo solo a New York, ma a Instanbul, in Italia, a Londra“.