Kevin Spacey scaricato dalla sua PR della CAA Staci Wolfe

La decisione in seguito alle accuse di molestie sessuali mosse ai danni dell'attore premio Oscar per I soliti sospetti e American Beauty.

Kevin Spacey è stato abbandonato dalla sua agenzia pubblicitaria, la CAA e dalla PR Staci Wolfe, come riportato da The Wrap. La mossa è arrivata in seguito alle numerose accuse di comportamento sessuale abusante nel confronti di minorenni, mosse contro l’attore premio Oscar nel corso della scorsa settimana. La serie di Netflix, House of Cards, ha bloccato la produzione della sua sesta e ultima stagione, dato che il colosso dello streaming ha ricevuto ulteriori reclami dai membri del team riguardo al comportamento di Kevin Spacey.

Ore prima della notizia dell’abbandono da parte dei suoi rappresentanti, il New York Magazine aveva pubblicato un’intervista con un ex attore di 48 anni che ha dichiarato di aver iniziato a fare sesso con Spacey quando aveva 14 anni – una relazione sporadica che ha continuato fino a quando aveva 15 anni. L’avvocato di Spacey ha detto al New York Magazine che l’attore “assolutamente nega le accuse”.

Prima della storia rivelata dal New York Magazine, l’attore Anthony Rapp aveva dichiarato a BuzzFeed che Spacey gli aveva fatto una avances sessuale nel 1986, quando l’uomo aveva 26 anni e il ragazzo solo. Successivamente un rappresentante di Kevin Spacey ha annunciato che il vincitore dell’Oscar è in cerca di “diagnosi e trattamento” per i suoi presunti disturbi.

Articoli correlati