kevin smith, cinematographe

Ricoverato per un grave attacco cardiaco, Kevin Smith si sta riprendendo e ha voluto tranquillizzare i fan oltre a difendere Chris Pratt, attaccato dopo aver chiesto sui social di pregare per il regista

Con un video in diretta su Facebook, Kevin Smith ha rassicurato i fan preoccupati alla notizia del ricovero dell’attore e regista, colpito da un attacco cardiaco domenica 25 febbraio. Il regista ha dovuto cancellare il secondo spettacolo che stava girando per lo show Kevin Smith Live! in seguito all’emergenza. Nel video di 19 minuti pubblicato sul social, il cineasta statunitense ha spiegato di aver cominciato ad avvertire nausea e una pressione sul petto. “Non come se ci fosse un elefante sopra” spiega Smith, che semplicemente non riusciva a prendere fiato, senza però provare dolore.

Per via della mancanza di dolore e della sua età (47 anni), Kevin Smith non ha pensato nemmeno per un attimo che si trattasse di un attacco cardiaco, nonostante il petto pesante e il fatto che suo padre sia morto d’infarto. A ogni modo, il regista si sta ora riprendendo e ha voluto ringraziare tutti coloro che gli sono stati accanto, tra cui Chris Pratt. La star di Guardiani della Galassia ha pubblicato un tweet chiedendo ai suoi follower di pregare per Smith, ricevendo come risposta numerose critiche. A tal proposito, l’autore di Clerks – Commessi ha dichiarato:

“Povero Chris Pratt, uno dei miei attori preferiti sul pianeta, ha messo un cazzo di tweet carino in cui dice: ‘Hey, amico, non ti conosco molto bene ma adoro Clerks e sto pregando per te’ e apparentemente la gente ha risposto: ‘Fanculo le tue preghiere’ e lo ha attaccato e altre cazzate. E poi è dovuto intervenire James Gunn dicendo: “Non c’è nulla di sbagliato nel pregare per una persona, ragazzi.'”

Kevin Smith ha chiuso l’argomento ringraziando il pensiero dolce di Chris Pratt, sottolineando come litigare per questioni simili sia una perdita di tempo, dal momento che se qualcuno prega per qualcun altro, che si creda o meno, lo fa con le migliori intenzioni. Dal lungo video condiviso sembra proprio che il regista si stia riprendendo bene e noi gli auguriamo di tornare presto al cinema, nell’attesa di vedere il suo horror Killroy Was Here. Di seguito, il video completo pubblicato su Facebook.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE