Justice League: Ray Fisher accusa Joss Whedon di abusi sul set

Zack Synder sta attualmente lavorando al proprio montaggio di Justice League, che sarà reso disponibile su HBO Max il prossimo anno.

Secondo Ray Fisher, Joss Whedon si sarebbe reso responsabile di numerosi comportamenti offensivi sul set di Justice League 

All’inizio di questa settimana, Ray Fisher, l’attore che ha interpretato Victor Stone / Cyborg in Justice League, ha condiviso un Tweet in cui ha gettato un’ombra su tutto il sostegno pubblico precedentemente espresso nei confronti di Joss Whedon. Quando Zack Snyder lasciò la regia del film DC per affrontare una tragedia familiare, Whedon fu ingaggiato per riscrivere la sceneggiatura e finire di dirigere la pellicola. Prima dell’uscita al cinema, Ray Fisher lo aveva definito “un ragazzo eccezionale“, elogiando Snyder per averlo scelto per portare a termine il film.

Rivelata la finestra di rilascio della versione di Zack Snyder

Tuttavia, l’attore ha intensificato le sue critiche a Whedon oggi, accusando il nuovo regista di Justice League di comportamenti offensivi sul set. Ha anche accusato l’ex Chief Creative Officer della DC, Geoff Johns e Jon Berg di aver avallato il comportamento di Whedon.

Al momento, nessuno degli altri membri del cast ha risposto agli ultimi commenti di Fisher. Sarà interessante vedere se altri attori confermeranno o contesteranno quanto sostenuto dal collega.
Zack Synder sta attualmente lavorando al proprio montaggio di Justice League, che sarà reso disponibile su HBO Max il prossimo anno.

Articoli correlati