Judy Greer si unisce a Where’d You Go Bernadette di Richard Linklater

Judy Greer si unisce al cast di Where’d You Go Bernadette. La commedia drammatica di Richard Linklater avrà Cate Blanchett nel ruolo di protagonista.

Si fa sempre più numeroso il cast di Where’d You Go Bernadette, appena arricchitosi con Judy Greer.

L’attrice sale a bordo della commedia drammatica diretta da Richard Linklater che già vede fra gli interpreti Cate Blanchett, Kristen Wiig e Billy Crudup. Scritto dallo stesso Linklater assieme a Holly Gent Palmo e Vince Palmo, Where’d You Go Bernadette è tratto dall’omonimo romanzo di Maria Semple. La storia segue Bernadette Fox (Blanchett), architetto che scompare poco prima di una vacanza di famiglia; il marito e la figlia quindicenne partono per una spedizione che sperano li porti a ritrovare il terzo componente della loro piccola famiglia.

Judy Greer interpreterà la dottoressa Kurtz, che dirige con brutale onestà la casa di cura che si occupa di problemi mentali e di tossicodipendenze. La priorità di Kurtz è aiutare i suoi pazienti presentando la realtà delle loro rispettive situazioni.

Uscita di recente dalla sua prima esperienza come regista nella dark comedy A Happening of Monumental Proportions, Judy Greer è apparsa in diversi progetti televisivi, quali Arrested Development, Modern Family e The Big Bang Theory. Attivissima anche al cinema, tra i suoi film ricordiamo Il ladro di orchidee, Elizabethtown e What Women Want. Prossimamente sarà in The War – Il pianeta delle scimmie.

Judy Greer si unisce a Where’d You Go Bernadette di Richard Linklater

Di seguito, la trama di Where’d You Go Bernadette:

“Chi di noi non ha mai desiderato di scappare via? Da noi stesse, dai nostri impegni, dai mille piccoli fallimenti che quotidianamente rosicchiano la nostra autostima? Bernadette l’ha fatto davvero. ha piantato in asso consorte e figlia (mostruosamente precoce) ed è andata a nascondersi là dove nessuno penserà mai di cercarla. solo l’assistente personale, sua vera e propria alter ego digitale, efficientissima e sempre pronta a condonare ogni sua debolezza, sa dove si trovi. Ma la figlia Bee, raccogliendo indizi dove può, ricompone pezzo dopo pezzo il folle puzzle della vita di Bernadette, donna ordinaria e insieme straordinaria, aspirante eremita e nevrotica persa, pozzo senza fondo di ironia, misantropia, e altre imprevedibili risorse, fino a indovinare la destinazione di Bernadette e a ricostruire le motivazioni della fuga.”

Articoli correlati