Jordan Peele: “non dirigerò il reboot di Blade o altri cinecomic”

Jordan Peele preferisce dedicarsi alla regia di progetti e storie originali, piuttosto che mettere mano su personaggi e universi già esistenti.

Il regista di Get Out e Us Jordan Peele non ha intenzione di dirigere adattamenti di proprietà già esistenti

Prima del debutto del Marvel Cinematic Universe o anche prima che film Marvel come quelli degli X-Men e di Spider-Man approdassero nei cinema, agli spettatori è stato suggerito un adattamento di Blade, con Wesley Snipes nel ruolo dell’assassino vampiro.
Per decenni, i fan hanno sperato di vedere il personaggio rianimarsi all’interno dell’ MCU, con i Marvel Studios che hanno confermato lo scorso fine settimana che Mahershala Ali avrebbe interpretato il personaggio in un progetto della Fase 5. Ma Jordan Peele non è interessato alla regia di questo tipo di progetti,

I fan hanno già iniziato a speculare sul tipo di progetto che potrebbe essere realizzato e su quali altri talenti potrebbero essere coinvolti, ma il regista di Get Out e Us Jordan Peele ha già tolto il suo nome dalla possibile lista di registi.

Candyman – Jordan Peele: “il più grande problema è il fandom tossico”

Tante di queste proprietà sono un sogno d’infanzia, poter essenzialmente vedere ciò che hai visto nella tua immaginazione da bambino, guardando o leggendo o qualunque cosa stavi facendo con quella roba“, Peele ha condiviso con Rolling Stone l’anno scorso quando discuteva della prospettiva di dirigere un film tratto dai fumetti:

È il sogno di un regista. Ma sapete, sento di avere così tanto tempo. Ho un sacco di storie da raccontare e semplicemente non mi sembra giusto.

Anche se ha ammesso che sarebbe una “tentazione totale” dirigere un film del genere, ha anche ammesso che, pur essendo un fan dei fumetti, sente come se gli mancasse la vera passione per perseguire un tale progetto.

Sono un appassionato di fumetti e graphic novel, ma non posso definirmi un vero fan boy”, ha osservato Peele.
I fan non dovrebbero aspettarsi che Peele entri nella cerchia dei registi di film di supereroi, ma per quanto riguardo i film di genere, ha invece sviluppato il recente reboot di The Twilight Zone per CBS All Access e ha scritto e produrrà una nuova iterazione di Candyman, con Nia DaCosta nei panni di regista.

Jordan Peele ha sottolineato che, mentre potrebbe aiutare a sviluppare progetti reboot di passione, per quanto riguarda il dirigere, vuole rimanere fedele a concetti originali.

Candyman era uno dei miei preferiti“, ha ammesso Peele. “Come regista, se avessi intenzione di fare qualsiasi proprietà preesistente, sarebbe qualcosa del genere. Ma mi sento come, aiutiamo a raccontare la storia, ma conserviamo le mie iniziative da regista per queste storie che sono le mie originali. Non conosco un modo migliore per dirlo. “

ViaCB

Ultime notizie

Jensen Ackles: la star di The Boys parla del suo progetto “segreto” con la DC

Jensen Ackles, star indiscussa di Supernatural e della nuova stagione di The Boys, parla del suo segretissimo progetto con...

Articoli correlati